Busseto: al via i lavori per il completamento dell’illuminazione pubblica a led

proges_4_21

Sono partiti gli ultimi lavori per completare il passaggio dell’illuminazione pubblica dell’intero comune di Busseto alla tecnologia di ultima generazione a led, una svolta dal punto di vista ambientale, della sicurezza e del risparmio. I primi lavori erano iniziati lo scorso luglio, con particolare attenzione al rifacimento e all’adeguamento degli impianti ed apparecchiature obsolete, al fine di conseguire ottimali livelli di risparmio energetico, contenimento dell’inquinamento luminoso, aumento delle condizioni di sicurezza e comfort. “Il valore complessivo dellintervento, di circa 1.000.000 di euro, è stato interamente coperto con risorse del Comune”, ha spiegato l’assessore Stefano Capelli.

Si sta provvedendo in questi giorni all’intera riqualificazione della zona artigianale ex PIP, della zona residenziale ex Casella, a cui si aggiunge l’implementazione dell’illuminazione di alcune vie, l’estensione dell’illuminazione di via Boito e strada Balsemano fino alle rotatorie della tangenziale, la revisione progettuale per la frazione di Madonna Prati, il quasi raddoppio dei punti luce in via Donizetti, oltre a eventuali adeguamenti e modifiche di dettaglio in corso d’opera. “A seguito dellavvenuta aggiudicazione dei lavori, avendo accertato uneconomia nel quadro economico corrispondente al ribasso dasta, si è ritenuto di utilizzare queste economie per la realizzazione di opere supplementari finalizzate al miglioramento e allestensione dellintervento, anche a seguito di indirizzi tecnici e segnalazione dei cittadini. In base alla perizia di variante, limporto complessivo dei lavori ammonta a circa 200.000,00 euro, e sono stati aggiunti circa 170 corpi illuminanti, portando a coprire la totalità o quasi del territorio, con i led”, prosegue Capelli.

Il vicesindaco Gianarturo Leoni ha ringraziato il progettista Alfaservizi e la ditta Sirte che con grande professionalità stanno risolvendo gli inevitabili imprevisti che un’opera pubblica di questa dimensione porta con sé. “Stiamo eliminando – ha affermato – tutti gli impianti vetusti, obsoleti, fatiscenti e insicuri che erano presenti sul territorio comunale, oltre che potenziare l’illuminazione pubblica dove necessario per le condizioni di scarsa visibilità: una svolta epocale per il nostro Comune. Soprattutto in termini di sicurezza degli impianti che verranno riconsegnati a norma”. Un progetto di riqualificazione che coinvolge non solo l’illuminazione pubblica delle strade, ma anche il passaggio a led delle scuole e della Rocca Municipale: “A breve – prosegue – anche materna e nido, mentre è in fase avanzata lo studio sugli impianti sportivi”.

Questi interventi porteranno ad un risparmio del 63% sulle bollette energetiche future: “A questo va aggiunto anche l’ottenimento dei certificati bianchi per un importo di circa 90.000 euro, da suddividere in cinque anni. Ringrazio – conclude Capelli –  gli uffici, i progettisti e tutti quelli che hanno reso possibile questo progetto. Portare tutto il comune a Led era un impegno assunto nel programma della nostra Amministrazione e come tanti altri impegni realizzato.

AV