“Cambiare per vivere meglio tutti”

confartigianatomaggio
Contabile_giugno24

27/02/2010
h.14.00

Si è tenuta in data odierna presso la sede PDL in V.lo S. Tiburzio 3 la conferenza stampa di presentazione di Cinzia Camorali, candidata alle prossime Elezioni Regionali.
La candidata è stata introdotta da Claudia Rubini, Responsabile del Gruppo di lavoro Pari Opportunità del Coordinamento Regionale.
La Dottoressa Camorali si è presentata: “…sono un volto nuovo della politica, vengo dalla società civile. Sono laureata in medicina e chirurgia e mi occupo di odontoiatria come libera professionista nel mio studio privato. Sono convinta che la mia esperienza di vita sia il mio punto di forza per poter affrontare la politica in un modo diverso…”
Ha quindi illustrato le motivazioni della sua candidatura: “…la politica in passato è stata troppo spesso fatta di sterile polemica e di problemi irrisolti, che ci sono ma non vanno solo agitati e discussi eternamente. Io mi sono candidata per lavorare con impegno alla soluzione di questi problemi con il buon senso, la concretezza e, lasciatemelo dire, la caparbietà che solo noi donne abbiamo e qualche volta ci porta a raggiungere obiettivi da molti ritenuti impossibili…Questo è il punto: metterò a disposizione della Comunità la mia persona e i valori che hanno forgiato e permeato il mio carattere: la coerenza, la dedizione alle cose in cui credo, il rispetto della persona, l’importanza inalienabile del lavoro quotidiano. E’ proprio l’impegno quotidiano che mi ha permesso di conoscere le esigenze dei cittadini di Parma e della Provincia e che mi consente oggi di mettere a disposizione della Comunità l’esperienza acquisita sui bisogni della persona… Una delle motivazioni che mi ha spinto a scendere in politica, a “metterci la faccia” è proprio la promozione di una “cultura della solidarietà”, che garantisca i diritti delle persone più svantaggiate: malati, diversamente abili, anziani…”
Si è poi soffermata sul suo programma: “…come Parmigiana ed Emiliana auspico, voglio e mi batterò per questo: che la mia città inizi a contare maggiormente in una Nuova Regione, una Regione nella quale governa attualmente una sinistra incapace di recepire quelle istanze di modernizzazione che la odierna società civile ha ormai fatto sue… Guardate che proprio questa è la questione: farsi carico da parte mia e del mio partito di quel processo di cambiamento di cui Parma e l’Emilia Romagna vogliono entrare a far parte, catalizzando le richieste che provengono dal nostro elettorato e sostenendo i valori della libertà, della sussidiarietà e della promozione dello sviluppo che hanno fatto del nostro movimento la vera motrice del nostro Paese…In poche parole lavorerò per una Regione Nuova, che soddisfi le esigenze delle persone perché tutti possano vivere meglio…La Regione per cui lavorerò è una regione equilibrata, che contrappone al centralismo di Bologna un policentrismo sull’asse della Via Emilia con Parma Protagonista di sinergie di vasta area nell’Emilia Occidentale.
La Dottoressa Camorali ha quindi concluso dicendo: “Ringrazio il partito che, proponendomi la candidatura, ha dimostrato fattivamente la sua fiducia nelle mie possibilità, conferendomi la responsabilità di rappresentarlo in questa consultazione per riscuotere il maggior numero di consensi. Ho accettato questo impegno con orgoglio e sto profondendo tutta me stessa nella realizzazione di un progetto ambizioso ma raggiungibile: tutta la squadra del Popolo della Libertà e della Lega Nord, guidata dall’On. Anna Maria Bernini, unita per il conseguimento di un unico obiettivo, quello di prendere la guida della Regione.”

Casa Bambini
SanMartino
kaleidoscopio
lodi_maggio24