Cariparma Sigrade – Esse-ti Loreto 3-0

confartigianatomaggio
Contabile_giugno24

Le altre notizie pubblicate oggi
(non più in homepage)
___
31/01/2011

Non si è demoralizzata dopo la sconfitta in Coppa Italia; non ha mollato quando lo svantaggio iniziale sembrava realtà; non si è fatta sorprendere da una delle squadre più “calde” del campionato.
Niente di tutto questo, perché il Cariparma SiGrade Volley, ancora una volta, ha dimostrato di che pasta è fatto.
In una delle gare più difficili della stagione, contro un Loreto che si presentava al PalaRaschi da terza forza del torneo, la formazione ducale ha superato a pieni voti l’ennesimo esame.
Le ragazze di Napolitano hanno sconfitto 3-0 le marchigiane, ottenendo una delle vittorie più importanti della stagione.
Tre punti per far volare il Cariparma SiGrade a quota 45 in classifica; tre punti per mantenere saldo il primato (+10 da Chieri); tre punti per conquistare la quindicesima vittoria consecutiva e conservare l’imbattibilità. Ma soprattutto, tre punti per ripartire subito dopo la parentesi di Coppa Italia, e per proiettarsi con grande fiducia alla sfida di ritorno dei quarti (mercoledì sera al PalaRaschi contro Santa Croce).
E dire che in avvio l’Esse-ti era andata ad un passo dal vantaggio sul 24-20 a proprio favore. La tenacia, il cuore e la classe della squadra ducale però, hanno regalato al pubblico del PalaRaschi altri momenti emozionanti e una rimonta strepitosa come solo le grandi squadre sanno fare.
Freddezza nella fase finale del primo set, così come nel secondo, dove fino al 21 pari era stato l’equilibrio a regnare.
Fino alla cavalcata vincente del terzo, momento in cui le ospiti alzavano bandiera bianca dopo aver lottato per due parziali.
“Fantastica”. E’ la parola migliore per descrivere la gara di Napolitano Senkova. Nessun errore in ricezione, 18 punti in attacco con 50% di positività, 2 muri. Una delle migliori partite stagionali della schiacciatrice ceca, infermabile da tutte le posizioni del campo.
Non ha attaccato, ma i palloni difesi da Giulia Gibertini, valgono come tanti dei punti conquistati. Davvero di altissimo livello la partita del libero parmigiano, “regina” della seconda linea, protagonista di un recupero a una mano che ha lasciato a bocca aperta il pubblico del PalaRaschi nel finale del secondo set.
Il capitano poi, Elisa Cella, tutt’altro che al meglio della forma fisica, ha stretto i denti e con tutta la classe che la contraddistingue ha preso per mano la squadra in alcune delle fasi più delicate della gara. Da incorniciare il suo primo set con 8 punti messi a terra.
Se il Cariparma SiGrade ha chiuso con quasi il 50% in attacco, il merito è anche di Giulia Pincerato. Non solo una regia ben distribuita, ma tanti interventi importanti in difesa, tocchi di prima intenzioni a filo rete, e una serie di battute che hanno messo in difficoltà la ricezione marchigiana.
16 i punti di Andrea Conti, decisiva nel primo set con 8 palloni messi a terra; di questi, quello più importante della frazione, la schiacciata che ha regalato il 33-31 ducale.
15 quelli arrivati dal centro: 7 quelli di Lulama, e 8 quelli di Romanò, che partita dall’avvio è cresciuta punto dopo punto firmando tre muri e chiudendo col 57% in attacco.
Ottimi anche gli inserimenti a gara in corso di Eleonora Conti e Sevarika. Grande la freddezza della regista romana, che dalla linea di battuta ha dato il via al break decisivo del finale del secondo set; niente male nemmeno i siluri in battuta della giovane serba nel terzo.

La partita
Per il big match della quindicesima giornata mister Napolitano manda in campo Pincerato in regia e Andrea Conti nel ruolo di opposto, Lulama e Romanò al centro, Napolitano Senkova e Cella in banda e Gibertini libero.
In avvio di gara è Loreto a partire con il piede giusto. Con una buona lettura a muro le ospiti arrivano in vantaggio di tre punti al primo time-out tecnico (8-5).
Il Cariparma SiGrade commette qualche errore di troppo e fatica a chiudere in attacco; l’Esse-ti invece difende bene e sbaglia poco. Con l’ace di Agostinetto e la fast di Giuliodori, le marchigiane aumentano il vantaggio: 16-11.
Parma non ci sta, e spinta da una grande Elisa Cella (8 punti nella frazione) piazza il break che riapre il set. Il super muro di Conti su Santini vale la parità:19-19.
Loreto non si scompone e ritrova le energie per piazzare un contro-break che sembra chiudere i giochi: 24-20 dopo le ottime conclusioni di Voronina (7 nel set).
Il cuore e il carattere del Cariparma SiGrade però, vengono fuori proprio nel momento più difficile. Il turno al servizio di Pincerato dà il via alla rimonta; muro, difesa, gli attacchi di Conti e di una strepitosa Napolitano Senkova permettono di annullare 4 set ball consecutivi: 24-24.
Da qui inizia una nuova battaglia, con entrambe le squadre che mettono in campo tutte le energie per spuntarla. Dopo diversi set ball annullati dall’una e dall’altra parte, è la formazione ducale a spuntarla. Dopo la super difesa di Pincerato, Andrea Conti firma il punto più importante del set, la diagonale che vale il 33-31 e l’1-0.
Si ritorna in campo e le ragazze di Napolitano ripartono forte. Due muri di Senkova e l’ace di Romanò danno il primo vantaggio: 6-1.
Loreto non ci sta e reagisce subito. Spinte da Voronina (8 i suoi punti nel set), le ospiti punto dopo punto annullano lo svantaggio e trovano il primo vantaggio sul 14-13 dopo l’ace di Santini.
Da qui inizia la lotta punto a punto, che prosegue fino al 21-21.
Decisiva risulta la scelta di mister Napolitano di inserire Eleonora Conti in battuta. E’ dall’ottimo turno al servizio della regista romana (suo l’ace del 22-21) che si concretizza il break decisivo ducale. Gran diagonale di Senkova, difesa da standing ovation di Gibertini, e un’altra palla straordinaria della schiacciatrice ceca. Sono questi i momenti chiave che spingono il Cariparma SiGrade sul 2-0: 25-23.
La vittoria del secondo parziale carica ulteriormente le atlete di Napolitano, che partono a mille anche nella terza frazione.
Gibertini è super in seconda linea e non lascia cadere nulla, Romanò è puntuale sia a muro che in attacco, e Senkova spara due siluri in pipe. Si spiega soprattutto così il 10-2 ducale.
La fast di Lulama e il secondo tocco di Pincerato spingono Parma sul 16-8.
Spazio a questo punto per Sevarika, che con i suoi potenzi servizi (anche un ace diretto per la schiacciatrice serba) propizia il 21-9.
La firma finale è di una strepitosa Senkova, che schiaccia con tutta la potenza in corpo il ventesimo punto personale che vale il 3-0 finale (25-12).

Il tabellino:
Cariparma SiGrade Volley 3 – Esse-ti Loreto 0
(32-30; 25-23; 25-12)

Cariparma SiGrade Volley: Pincerato 5, Conti A. 16, Lulama 7, Romanò 8, Napolitano Senkova 20, Cella 12, Gibertini (L), Grizzo, Conti E. 1, Sevarika 1, Montani 1. N.e. Brusegan Martini. All. Napolitano – Chiappini

Esse-ti Loreto: Agostinetto 3, Voronina 16, Ferranti 2, Giuliodori 6, Cibele 8, Santini 13, Vallese (L), Orazi 2, Piattella, Pietrelli 1. N.e. Mastrodicasa. All. Pistola – Lionetti

Note
Durata set: 34′, 29′, 22′. Tot. 1h e 25 min
Parma: Battute vincenti 4, battute sbagliate 4, muri 8, errori totali 16
Loreto: Battute vincenti 2, battute sbagliate 1, muri 5, errori totali 15

Arbitri: Lucio Parlato e Fabio Bassan

___

Segnalazione:
Parlando di rivoluzione proletaria…
Andrea Marsiletti racconta le sue impressioni durante l’incontro dei Comunisti Internazionalisti di Parma: “Nessun settarismo, solo un’applicazione logica di presupposti ideologici”.

___

Iscriviti alla
newsletter
di ParmaDaily!

kaleidoscopio
SanMartino
lodi_maggio24
Casa Bambini