Cariparma Volley, vittoria contro Nocera Umbra

Lombatti
valparmahospital

12/01/2009
h.10.00

E’ stato un vero spettacolo quello andato in scena ieri pomeriggio al PalaRaschi di Parma; uno spettacolo garantito a tutto il pubblico presente dalla strepitosa prestazione del Cariparma Volley, capace di conquistare un rotondo e pesantissimo successo contro una delle dirette concorrenti per le zone alte della classifica, il Brunelli Nocera Umbra.
In poco più di un’ora, la squadra guidata da Micoli è stata capace di ottenere un netto 3-0 contro una delle formazioni più quotate del torneo. Una gara che si presentava assai difficile alla vigilia ma che Parma è stata capace di interpretare alla grande, meritandosi a più riprese le “standing ovation” del suo pubblico.
Altri tre punti incassati quindi, ma doppiamente importanti perché ottenuti in uno scontro diretto. Decima vittoria ottenuta nelle ultime undici partite; nessuno ha fatto meglio del Cariparma, che ora guarda davvero da vicino il tetto della classifica (Piacenza e Milano 30, Parma e Milano 29).
Il Cariparma appare davvero lanciatissimo e più passa il tempo più la squadra sembra acquistare fiducia e convinzione. Tutte le atlete che scendono in campo sono protagoniste e il gioco appare sempre più spumeggiante.
A partire da Cibele (premiata mvp dell’incontro), che nonostante il poco allenamento settimanale si è rivelata una furia in attacco (48%), trascinando da vera campionessa la squadra in diverse fasi del match, soprattutto nel primo set.
Gioria in regia è sempre più una sicurezza per le compagne; se poi comincia anche ad attaccare come avvenuto oggi più volte, gli applausi non possono più mancare per lei.
Che dire poi di Senkova e Conti. La prima non ha lasciato cadere quasi nulla in difesa e si è scatenata più volte in prima linea. La seconda ha messo a terra punti da campionessa con colpi infermabili.
I progressi di Pisani ed Elli sono agli occhi di tutti. Strepitosa Valentina nel fondamentale nel muro (6 alla fine), bravissima Maria Luisa come la compagna a muro (3), ma anche in fase difensiva.
A completare l’opera poi, il libero Gibertini, che con alcuni interventi strappa applausi è sempre più una sicurezza in seconda linea.
Se la squadra funzione però, grandi meriti sono anche del suo traghettatore. Stefano Micoli sta facendo un grande lavoro e se il Cariparma si esprime su questi livelli, una buona fetta di meriti li ha anche il tecnico bergamasco.

La gara
I primi scambi fanno subito intendere che la partita sarà combattuta e ricca di emozioni. La prima la regala Cibele con un super muro a uno (10-8 Parma); Nocera però risponde subito con un turno al servizio di Stacchiotti ben finalizzato in attacco da Di Iulio (13-11 Brunelli).
Pisani dimostra subito di essere in giornata e impatta il punteggio (13-13). A metà del parziale poi sale in cattedra Cibele, che con tre punti consecutivi regala il vantaggio ducale (19-16). E’ un vero e proprio show quello della brasiliana, infermabile da ogni posizione del campo (9 nel set).
Ci pensa poi Conti a chiudere il punto dell’1-0 (25-20). Prima di questa azione da segnalare l’ingresso in campo di Mariana Conde; per la capitana argentina l’esordio in questo campionato dopo diversi mesi difficili per infortunio.
Si ritorna in campo per il secondo set e la musica non cambia. Senkova sale in cattedra in difesa e il muro di tutta la squadra fa impazzire le perugine (10-6 Cariparma con muro di Pisani).
Le ospiti provano a rifarsi sotto con Vindevoghel, ma è di nuovo la “furia ceca” Senkova a distinguersi, questa volta in fase d’attacco (16-14).
Parma piazza il break decisivo del set che taglia le gambe al Brunelli (2 muri di Elli risultano decisivi).
E’ il punto del 24-17 poi che fa alzare in piedi tutto il PalaRaschi: difese, muro, alzate al limite. Il Cariparma gioca da grande squadra e il pubblico non può che applaudire.
E’ ancora Conti che chiude il set con un diagonale strepitoso (25-18).
Avanti 2-0 rischio di un calo ducale? Niente affatto; la squadra di Micoli ha ancora voglia di stupire e non si ferma. Gioria dimostra di essere anche una mancata schiacciatrice e il Cariparma riparte lanciato (8-5).
Gibertini è super in difesa e Conti finalizza alla grande; l’unico brivido è a metà del parziale, quando Nocera impatta a quota 11.
Solo un piccolo spavento però, perché il parziale di 7-0 che Parma riesce a piazzare è quello decisivo. E’ ancora super Cibele a regalare spettacolo, con Pisani strepitosa a muro. Sarà la fast di Elli a chiudere i conti: 25-15 e altri tre importantissimi punti messi in cassaforte.

valparmahospital