Case popolari: festa nel giardino del Comune di Berceto per fare comunità

Lombatti

“Se la gente si parlasse maggiormente ci sarebbero meno problemi: iniziative come quella promossa dall’Acer qui a Berceto puntano proprio in questa direzione, mettere in relazione le persone, creare momenti di vicinanza e di festa, promuovere un sentimento di comunità”.

Così il Sindaco di Berceto Luigi Lucchi, a fianco del Presidente e del Direttore Acer, Bruno Mambriani e Italo Tomaselli, ha commentato l’appuntamento organizzato nel giardino del Comune con il contributo dell’Azienda Casa E-R di Parma, un apericena aperto a tutta la cittadinanza con particolare attenzione agli inquilini residenti nei 56 alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica che abitano nelle nove strutture distribuite tra Berceto e Ghiare.

“Queste idee, come anche il “Cinema in cortile”, il Doposcuola o il promuovere figure come i responsabili di condominio, sono tutte molto intelligenti e dimostrano un affetto e un attaccamento oggi raro negli amministratori pubblici – ha proseguito Lucchi – Il fatto che ci siano un Presidente e un Direttore che tengono ai rapporti tra le persone mi fa molto piacere, lo ritengo un esempio e un insegnamento molto belli. Questo aspetto è infatti importante all’interno di un condominio per viverci meglio: a Berceto abbiamo 44 appartamenti, tutti occupati, ma ne avremmo bisogno di altri perché le case popolari sono determinati in una fase storica nella quale la povertà sta crescendo”.

“A noi interessano in egual misura la città capoluogo e i Comuni della provincia – ha spiegato il Presidente Acer Bruno Mambriani – Berceto è un Comune molto attivo, ha un numero di alloggi importante in rapporto alla popolazione, e questa è un’iniziativa che prosegue quello che abbiamo immaginato ormai diversi anni fa, ovvero che è importante occuparsi dei muri e dei fabbricati che gestiamo ma che è altrettanto importante occuparsi di quel che succede all’interno di queste mura. Quindi occuparsi della socialità dei nostri inquilini, evitare i conflitti, far ritornare nei cortili la gente chiacchierare e possibilmente non a litigare è uno degli obiettivi che ci siamo dati. Finché ci saremo continueremo ad investire una quota parte dell’utile di bilancio per aumentare la socialità all’interno dei nostri fabbricati”.

La serata, che ha coinvolto tanti residenti e villeggianti di Berceto, oltre agli inquilini Acer, si è svolta con lo spettacolo musicale di Paolo e Simo Reverberi, con il catering curato dalla pasticceria Duomo e la partecipazione della Pro Loco bercetese.