Casolari nuovo presidente dell’Unione, Spina alla guida di Pedemontana sociale

confartigianatomaggio
Contabile_giugno24
In alto da sinistra a destra: Filippo Casolari, Aldo Spina e Daniele Friggeri. In basso, Simone Dall’Orto e Maristella Galli

Cambio al vertice dell’Unione Pedemontana Parmense. Dal primo luglio il nuovo presidenza è il sindaco di Felino Filippo Casolari, che raccoglie il testimone dal primo cittadino di Sala Baganza, Aldo Spina, nominato alla guida di Pedemontana sociale, l’azienda che eroga i servizi alla persona nei cinque Comuni dell’Unione. Ad affiancare Casolari e Spina con i gradi di vicepresidente sono, rispettivamente, il sindaco di Montechiarugolo Daniele Friggeri e il primo cittadino di Traversetolo Simone Dall’Orto, presidente uscente di Pedemontana sociale.

Un duplice passaggio di consegne deciso dalla Giunta della e dal Cda dell’azienda del Welfare, che oltre ai già citati primi cittadini comprendono anche la sindaca di Collecchio Maristella Galli, in linea con quanto stabilito dallo statuto dell’Unione che prevede una rotazione annuale delle due cariche tra i cinque sindaci dei Comuni associati (Collecchio, Felino, Montechiarugolo, Sala Baganza e Traversetolo).

 

La mistica ci porta al “fondo dell’anima” della città di Parma: all’aeroporto Verdi e all’Alta Velocità (di Andrea Marsiletti)

 

Per Casolari, primo cittadino felinese dall’ottobre del 2021, si tratta di un debutto assoluto. «Ringrazio i colleghi per la fiducia – sono le sue prime parole dopo la nomina –. Da quando sono entrato nella Giunta dell’Unione in rappresentanza del Comune di Felino, ho sempre cercato di individuare le criticità, nell’ottica di migliorare l’attività dell’ente. E sarà questa la filosofia che guiderà la mia presidenza. Credo che un amministratore debba sapersi mettere sempre in discussione e rapportarsi in modo positivo e propositivo con gli altri». Riguardo a quella che sarà una delle priorità del suo mandato, Casolari non ha dubbi: «La sicurezza. Lavorerò per rafforzare l’organico della Polizia locale dell’Unione e per una maggiore attenzione a questo tema che ritengo preminente».    

Il neopresidente di Pedemontana sociale, Aldo Spina, sottolinea come l’azienda del welfare rappresenti «un’eccellenza per la comunità dei nostri territori. Insieme ai colleghi amministratori, alla dirigenza e ai dipendenti di Azienda Pedemontana sociale, lavorerò per aggiungere ulteriore valore a una realtà che fin dalla sua nascita ha saputo distinguersi per l’alta qualità dei servizi e i progetti innovativi messi in campo per aiutare le persone più fragili».  

Nei prossimi giorni il presidente Casolari procederà con la redistribuzione delle deleghe ai sindaci dell’Unione Pedemontana che compongono la Giunta.

SanMartino
lodi_maggio24
kaleidoscopio
Casa Bambini