Cibus Forum, Rainieri (Lega): “Necessaria una maggiore tutela della filiera agroalimentare e una rete fieristica meglio coordinata”

“La rotta indicata da Cibus Forum è che si devono investire risorse sia per rafforzare l’export del Made in Italy nel settore alimentare perché può diventare un forte traino per la ripresa generale del Paese, sia per far riprendere il sistema fieristico italiano che nonostante sia stato massacrato dalle conseguenze della pandemia, rimane vitale e fondamentale per la nostra economia”. È quanto ha affermato il Vice Presidente dell’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna ed esponente della Lega, Fabio Rainieri, all’indomani dell’evento che ha segnato la ripresa dell’attività del quartiere fieristico di Baganzola dopo 8 mesi di forzata interruzione”.

“Ora tocca alle istituzioni e quindi principalmente al Governo ed alle Regioni, adoperarsi perché quella rotta sia seguita – ha proseguito il Consigliere regionale leghista – Da un parte sarà però necessario tutelare con più forza, innanzitutto in sede europea, l’eccellenza della filiera agroalimentare italiana e la qualità dei suoi prodotti non trascurando l’apporto insostituibile nel raggiungere tali risultati del settore primario nonché delle piccole e medie imprese”.

“Dall’altro è fondamentale rilanciare il sistema fieristico nazionale in modo che non vadano perduti gli alti livelli organizzativi e prestazionali che hanno portato ricchezza anche su territori non metropolitani. In Emilia-Romagna al riguardo, il principale compito dell’amministrazione regionale deve essere quello di rendere più competitiva tutta la propria rete fieristica migliorando il coordinamento tra i suoi poli, in particolare i tre principali di Bologna, Parma e Rimini che, al di là dei progetti di fusioni che possono riguardare tutti o alcuni di essi, devono poter riprendere il proprio sviluppo puntando su quelle vocazioni che le hanno viste emergere nel corso degli anni”.