Controlli nel weekend: varie denunce in provincia per violazioni delle norme anti-covid

proges_4_21

I Carabinieri del Comando Provinciale di Parma anche con il supporto del Gruppo Forestale Carabinieri della città durante il fine settimana, su tutto il territorio ducale, hanno posto in essere un dispositivo rinforzato di controllo, volto a prevenire qualsiasi forma di illegalità ed a far rispettare la vigente normativa anti Covid.

Pattuglie in servizio, sia nel capoluogo che nel resto del territorio della provincia hanno garantito capillarità ed efficacia dei controlli. Complessivamente, sono state controllate oltre 300 persone.  Diversi i controlli alle attività commerciali dei Carabinieri del Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Parma che non hanno riscontrato inosservanze delle norme igienico sanitarie e di contenimento del virus. Mentre i Carabinieri del Gruppo Forestale hanno sanzionato, in località Vicomero del Comune di Torrile, 8 giovani che non rispettando il divieto di assembramento partecipavano ad una grigliata a casa di uno di loro. Tutti sono stati sanzionati.

Non sono mancate sanzioni e denunce:

Compagnia di Parma: i Carabinieri della Stazione Palanzano, nella giornata di ieri, al termine attività d’indagine, hanno denunciato un 50enne per produzione di sostanze stupefacenti o psicotrope. Lo stesso è stato trovato in possesso di 5 piante alte circa 70 cm di canapa indiana, custodite all’interno dell’autorimessa.  Le piante sono state sequestrate. I Carabinieri della Sezione Radiomobile, sempre ieri hanno controllato, in Viale Paolo Borsellino, a seguito di intervento per una lite, un giovane tunisino trovandolo in possesso di pochi grammi di sostanza stupefacente. Lo stesso è stato segnalato alla locale Prefettura.

Compagnia di Borgo Val di Taro: nel pomeriggio di sabato, i militari della Stazione Carabinieri di Berceto, nel corso del servizio perlustrativo, hanno fermato sulla Cisa una coppia. La stessa era stata segnalata in quanto girava per le vie del paese chiedendo offerte in cambio di fiori. I due, poiché provenienti dalla provincia di La Spezia sono stati sanzionati in base alla normativa Covid. Sempre i Carabinieri di Berceto, alle ore 23 di sabato hanno fermato e sanzionato 5 ragazzi ventenni di Parma in paese per fare una passeggiata. La domenica, i militari della Stazione di Calestano hanno fermato e sanzionato 8 persone che provenivano da Parma. I Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia hanno segnalato alla Prefettura un minorenne trovato in possesso di un grammo di hashish.

Compagnia di Salsomaggiore: sabato sera alcuni giovani, residenti tra Parma e Fidenza, hanno affittato due appartamenti nella frazione del comune di Collecchio per passare un fine settimana in allegria, in violazione delle norme sanitarie in atto. Il clima di festa e il conseguente rumore non sono passati inosservati ed al numero di pronto intervento 112 della Compagnia Carabinieri di Salsomaggiore Terme sono arrivate numerose segnalazioni. Sul posto son arrivati gli equipaggi del Nucleo Radiomobile della Compagnia e della Stazione di Collecchio, che hanno accertato, in due appartamenti, la presenza di 8 ragazzi, tra cui due minori, tutti residenti in altri comuni, che festeggiavano il sabato sera senza osservare le norme di distanziamento sociale e in violazione delle basilari regole di prevenzione sanitaria. Dopo aver identificato tutti i presenti ed interrotto la festa, i militari hanno proceduto a contestare a tutti loro le sanzioni amministrative previste. Sempre nel corso dei controlli del territorio durante il week-end, a Pellegrino Parmense, i militari della locale Stazione hanno sanzionato due persone che non rispettavano le norme sull’uso dei dispostivi di protezione individuale.

Compagnia di Fidenza: Il 6 marzo la pattuglia dei Carabinieri di Colorno, in orario notturno, ha proceduto al controllo di un trentenne del Togo alla guida della sua autovettura. Dopo aver fermato regolarmente la macchina, è sceso, ed è scappato a piedi per i campi. Rincorso e raggiunto dai Carabinieri, ha spiegato di essere fuggito perché sprovvisto della patente di guida, mai conseguita. Oltre alla relativa multa di circa 5000 euro ed il sequestro della vettura, è stato sanzionato per la normativa Covid dato che tornava da una cena con amici. Sempre il 6 pomeriggio, ma a Fidenza intorno alle 15 circa, la pattuglia della Stazione ha controllato 4 ragazzi di Fiorenzuola, appena maggiorenni, all’esterno di un fast food. Nel corso del controllo hanno riferito di essere usciti dal loro comune solo per mangiare un panino. Un panino che si è rivelato molto costoso, dato che sono stati tutti sanzionati per la normativa Covid.

 Nel complesso, la cornice di sicurezza posta in essere dal Comando Provinciale si è rivelata adeguata scongiurando il verificarsi di particolari criticità, anche, da evidenziare, grazie al rispetto delle norme da parte di quasi tutta la cittadinanza.

Comando Provinciale Carabinieri di Parma