Controlli sulle strade cittadine: due denunce per spaccio

Lombatti

Con l’approssimarsi della stagione estiva, il Questore della Provincia di Parma Massimo Macera ha predisposto l’intensificazione dell’attività di controllo del territorio delle pattuglie dell’UPGSP finalizzata alla prevenzione e contrasto del crimine diffuso e dello spaccio di sostanza stupefacente.

Diversi sono stati i posti di controllo istituiti dai poliziotti delle volanti, in più punti della città, soprattutto lungo le arterie di comunicazioni a ridosso delle tangenziali, e nei luoghi solitamente teatro di spaccio.

 Il bilancio è stato di due italiani denunciati, in due distinti episodi un 48 enne e un 19enne per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

 Nella serata di ieri, alle ore 21.00 circa i poliziotti hanno notato all’altezza dell’uscita della tangenziale nord  su via san Leonardo, un’autovettura di grande cilindrata con due soggetti a bordo e in particolare gli Agenti notavano il conducente che mostrava fin da subito un atteggiamento insofferente e sospettoso come se volesse nascondere qualcosa. I poliziotti insospettiti, procedevano a intimare l’ALT all’autovettura per effettuare il controllo degli occupanti, ma il conducente dell’auto tergiversava nel fermarsi, proseguendo la marcia. A questo punto i poliziotti seguivano la macchina, che veniva fermata poco più avanti nell’area parcheggio di un fast food.

I poliziotti   notavano subito un certo nervosismo nel conducente dell’auto appena sceso, e inoltre nella tasca dei suoi pantaloni si intravedeva una considerevole quantità di denaro.

Avvicinatosi all’auto per un controllo, il personale dell’UPGSP trovava all’interno di un cassettino aperto, un bilancino di precisione, un rotolo di carta stagnola, un contenitore contenente bicarbonato di sodio, e un involucro di carta stagnola contenente polvere bianca risultata poi essere dall’esame del narcotest effettuata dal personale della Polizia Scientifica, sostanza stupefacente del tipo cocaina, e la somma di denaro di circa 500 euro suddivise in banconote di diverso taglio.

 Sul posto, veniva inviato un altro equipaggio dell’UPGSP, per procedere al controllo dei due soggetti. La perquisizione personale permetteva di trovare nascosto addosso al conducente del veicolo, un italiano di 48 anni, un involucro di carta stagnola contenente polvere bianca risultata poi essere cocaina, e la somma di circa 650 euro suddivisa in banconote di diverso taglio.  

Inoltre la perquisizione effettuata presso il domicilio del 48enne dava esito negativo.

Da successivi accertamenti effettuati in banca dati, si accertava altresì che l’autovettura del 48enne era priva di copertura assicurativa e priva di carta di circolazione.

Dopo gli accertamenti, l’uomo veniva deferito in stato di libertà   per i reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Il denaro e la sostanza stupefacente rinvenuta veniva sequestrata, e l’autovettura sottoposta a sequestro amministrativo.

Inoltre, alle ore 2.00 circa, nel transitare davanti al centro commerciale “Euro Torri”, gli Agenti hanno notato nel parcheggio, un’autovettura in sosta i cui due occupanti un ragazzo e una ragazza erano intenti a conversare con i finestrini abbassati. Nel transitare vicino all’auto, i poliziotti venivano investiti da un forte odore di sostanza stupefacente del tipo hashish, pertanto decidevano di controllare i due occupanti, successivamente identificati per una ragazza italiana 19enne e un ragazzo italiano 19enne, al momento del controllo privo di documenti.

Nell’avvicinarsi all’auto per controllare i due giovani, i poliziotti si accorgevano che il forte odore di hashish proveniva dagli abiti del 19enne il quale invitato a scendere si mostrava subito agitato e nervoso.

Il giovane, invitato a consegnare quanto in suo possesso, estraeva dalla tasca dei pantaloni un bilancino di precisione elettronico dichiarando di non avere null’altro. Sottoposto a perquisizione personale, il ragazzo veniva trovato in possesso di un panetto di sostanza stupefacente risultata poi essere hashish, dal peso di circa 90 grammi. L’uomo dichiarava di averla acquistata in serata, mentre era da solo. Accompagnato in Questura   poiché privo di documenti, il 19enne veniva sottoposto a rilievi fotosegnaletici e denunciato in stato di libertà per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.  

Questura di Parma