Crisi economica, “il Comune deve assumersi responsabilità”

confartigianatomaggio
Contabile_giugno24

30/09/2009

In questi giorni le rappresentanza sindacali hanno portato all’onore delle cronache la difficile situazione che sta vivendo un importante azienda della nostra città, la Battistero.
Una realtà imprenditoriale in cui sono occupati oltre 300 lavoratori tra fissi e stagionali e che già in passato ha vissuto momenti difficili. Oggi la Battistero è un’azienda sana industrialmente, con un portafoglio ordini importante, che soffre problemi di natura esclusivamente finanziaria.
Con piacere abbiamo letto sulla stampa locale dell’incontro di ieri del Sindaco e dell’Assessore al Commercio con alcuni rappresentanti della proprietà. Riteniamo che questo debba però essere considerato solo l’inizio dell’impegno del Comune per la soluzione della vicenda.
Con questa comunicazione vogliamo invitare la Giunta ha considerare la soluzione positiva di questa vicenda una delle priorità per Parma. A sostenere con decisione il lavoro del tavolo istituzionale attivo presso la Provincia di Parma, richiamando alla stessa decisione e partecipazione anche le altre forse produttive di Parma, oltre al sistema bancario.
Come Gruppo del Pd confermiamo qui la nostra richiesta di convocazione della Commissione Consigliare competente e la disponibilità a partecipare a tutte le iniziative che l’Amministrazione intende mettere in atto per aiutare la soluzione della vicenda.
Pensiamo inoltre che non si possa ignorare la situazione dei tanti stagionali che, privi di qualsiasi forma di ammortizzatore sociale, rischiano seriamente di trovarsi in grave difficoltà se la stagione non riuscisse a partire. Per questo chiediamo all’Amministrazione di farsi carico di queste situazioni, ragionando sulla possibilità di misure straordinarie a loro sostegno.
In ultima analisi, chiediamo alla Giunta di dotarsi di uno strumento idoneo ad affrontare le conseguenze della gravissima crisi economica in atto. A partire dall’istituzione di una delega “ad hoc” per lo sviluppo economico ora nella disponibilità del Sindaco e sostanzialmente congelata dopo le dimissioni dell’ex agente La Mantia.
La grave crisi economica che stiamo vivendo non è ancora finita.
Oltre alla già ricordata situazione della Battistero è di queste ore la protesta dei dipendenti della Faram, azienda specializzata nella produzione di arredi per l’ufficio, segno di una situazione di difficoltà che preoccupa seriamente oltre una sessantina di persone nella nostra città. Il Comune di Parma non è un’isola e l’Amministrazione non può permettersi di “svolgere il compitino”, ma deve assumersi responsabilità.
Questo significa esercitare, nel rispetto delle competenze attribuite dalla legge, tutto quello che è in suo potere per difendere i posti di lavoro messi a repentaglio dalla crisi.
Per fronteggiare, in definitiva, quella che oggi deve rappresentare la principale emergenza per Parma e per il paese.

Matteo Caselli
Consigliere Comunale e Resp. Cittadino Lavoro Pd

Silvia Gandolfi
Resp. Provinciale Lavoro Pd

kaleidoscopio
lodi_maggio24
SanMartino
Casa Bambini