Dal Comune di Busseto 40.000 euro di contributi a fondo perduto per micro e piccole imprese del commercio

confartigianatomaggio
Contabile_giugno24

L’Amministrazione Comunale di Busseto, su proposta dell’assessore al Bilancio Stefano Capelli e del consigliere delegato al Commercio Nicolas Brigati, ha messo in campo un’importante azione di sostegno in favore di commercianti, artigiani ed esercenti del Comune di Busseto che sono stati obbligati alla chiusura nel periodo del lockdown nazionale. Sono stati stanziati 40.000 euro di contributi a fondo perduto che verranno ridistribuiti tra esercizi di vicinato di tipo non alimentare, artigianato di servizio (acconciatori, estetisti, gastronomie, gelaterie e pizzerie e d’asporto), pubblici esercizi, agenzie di viaggi ed immobiliari, strutture ricettive extralberghiere e attività di commercio al dettaglio con sede legale nel Comune di Busseto. Gli aventi diritti potranno usufruire di un massimo di 600 euro a fondo perduto, se si tratta di impresa con sede fissa e di un massimo di 200 euro se si tratta di impresa al commercio al dettaglio su area pubblica.

Un contributo importante per i nostri commercianti ed esercenti – spiega l’assessore Stefano Capelli – che vuole essere un aiuto concreto alle attività che sono state costrette alla chiusura da marzo a maggio, a seguito dell’emergenza Covid che li ha portati a subire ingenti perdite di fatturato. Per le imprese che hanno effettuato oltre 60 giorni di chiusura è previsto un contributo fino a 600; tra i 50 e i 60 giorni saranno assegnati un massimo di 500; per coloro che hanno chiuso tra i 40 e i 50 giorni un contributo di 400; tra i 30 e i 40, 300e fino a 30 giorni un contributo di 200”.

A breve uscirà un avviso pubblico, in cui saranno specificati i requisiti per la partecipazione e le modalità. Successivamente verranno definiti gli importi, sulla base del numero di partecipanti, da liquidarsi. “Qualora la ridistribuzione dei contributi superi il totale di 40.000 euro, prefissato dal Comune di Busseto, si procederà ad unapplicazione delle riduzioni, affinché tutti possano ricevere il contributo. Vorrei,, infine, ringraziare l’ufficio Commercio e il suo responsabile per il grande e meticoloso lavoro svolto nell’accorpare tutte le norme nazionali e regionali emesse nel periodo marzo-maggio per poter risalire, per ogni singolo esercizio coinvolto, al numero esatto di giorni di chiusura a cui è stato sottoposto”, spiega Capelli.

La nostra Amministrazione – ha concluso Nicolas Brigati, delegato al commercio – è orgogliosa di aver portato avanti questo piano di contributi a fondo perduto a favore delle nostre attività. I negozi di vicinato, gli artigiani, i commercianti sono lanima del nostro Paese ed è nostro dovere attivarci per essere al loro fianco, con i mezzi che disponiamo, in una situazione di difficoltà. In questoccasione, vorrei anche lanciare un appello ai nostri cittadini: ognuno faccia la sua parte perchè commercianti e ristoratori possano uscire da questo momento di crisi, acquistiamo a Busseto, scegliamo i nostri ristoranti e le nostre pizzerie. Anche a Natale, non affidiamoci ad acquisti online, ma aiutiamo i nostri negozi”.

SanMartino
lodi_maggio24
kaleidoscopio
Casa Bambini