Dialogo Lavagetto (Pd) e Bertogalli (Europa Verde – Possibile) sul Parma città carbon neutral

Lombatti

Crisi climatica, strategie per una città carbon neutral, obiettivi ambientali al 2030 sono alcuni dei temi trattati nell’incontro di martedì sera al Bizzozero che ha visto come protagonisti Lorenzo Lavagetto (PD) e Chiara Bertogalli (Europa Verde – Possibile).

Argomenti urgenti e di estrema attualità che, secondo entrambi, devono essere prioritari nell’agenda della prossima amministrazione. Lavagetto è poi intervenuto, nello specifico, sulla proposta concreta delle comunità energetiche: “Una risposta alla crisi climatica in ambito locale possono essere le comunità energetiche, su cui attendiamo le disposizioni attuative di Stato e Regione. La possibilità che le fonti rinnovabili, il fotovoltaico in specifico, possano dare benefici diffusi e condivisi evitando emissioni e riducendo le bollette, deve essere perseguita senza indugi”.

Sull’esempio di Roma, che ha recentemente istituito l’ufficio clima, Bertogalli ha auspicato che “la nuova Amministrazione sappia sostenere questa sfida attraverso la costituzione di un ufficio dedicato, con ambizione di coordinamento delle politiche della giunta e dei soggetti organizzati pubblici e privati. Un ruolo ibrido, politico e tecnico, per trasformare il volto della città e per centrare l’obiettivo della neutralità carbonica, nell’ottica di garantire sostenibilità ambientale e sostenibilità sociale”.

L’incontro, cui erano presenti diversi esponenti di forze politiche di centro sinistra fra cui il già candidato sindaco Enrico Ottolini, si è concluso con un’indicazione di voto per il candidato Michele Guerra in vista del prossimo ballottaggio di domenica 26, nell’auspicio che la sensibilità verso le tematiche della serata sia progressivamente sempre più centrale nella prossima amministrazione.