“Il servizio ai disabili non deve essere penalizzato”

comunali2022
Lombatti

30/12/2014
h.17.10


Leggo oggi sulla stampa locale di una lettera (clicca qui) inviata al Comune di Parma da un gruppo di genitori di una scuola cittadina preoccupati per la riduzione delle ore di sostegno agli alunni disabili.
Sono state raccolte 733 firme. Il Comune non deve far fronte ai tagli del governo togliendo diritti ai più deboli. Questo servizio non deve essere penalizzato, sono certa che si possono individuare altre voci di spesa da ridurre. E ancora non si sa cosa succederà da settembre prossimo!

Francesca Gambarini
Forza Italia

___
30/12/2014
h.14.50

“Siamo alle solite. Ancora una volta l’amministrazione Pizzarotti non perde occasione per fare parlare di sé e per dimostrare come non si fanno le cose.
Ultimo esempio in ordine di tempo la decisione di non rinnovare le due convenzioni in essere con Auser: quella che riguarda il trasporto dei disabili e la casa della musica. Mancati rinnovi che vanno a sommarsi alla decisione di Pizzarotti di sostituire i “nonni vigili” con gli agenti della polizia municipale andando così di fatto a diminuire il numero degli uomini sulla strada che potavano essere impiegati in altri servizi.
E ora? Ora Pizzarotti si lancia in dissertazioni su cos’è e cosa non è il volontariato. Peccato che a fare le spese di questi bei ragionamenti filosofici siano i più deboli che ora si vedono senza un servizio essenziale. Ma come è possibile? Mancano i fondi, potrebbe obiettare qualcuno. Beh, dico io, si trovino, ad esempio smettendola di destinare finanziamenti a campi nomadi e centri di accoglienza. Prima lanostra gente, prima i parmigiani. Quelli che pagano le tasse e che si aspettano in cambio servizi. Non il deserto a 5 stelle.
Per questo da subito garantisco il mio impegno affinché la Regione Emilia, che già nei mesi scorsi si era interessata della questione e aveva dato mandato alla Provincia di verificare la regolarità di atti e rimborsi, possa intervenire e risolvere la vicenda. Non va dimenticato, infatti, che la stessa provincia, al termine dei controlli, aveva rilasciato all’Auser l’attestato di validità del lavoro svolto. Ora, come fa Pizzarotti, lanciarsi in una crociata che mette in difficoltà i più deboli non solo non ha senso ma è anche vergognoso”.
Lo scrive sulla sua pagina Facebook Fabio Rainieri, vice presidente del consiglio regionale dell’Emilia Romagna e segretario nazionale della Lega Nord Emilia.

valparmahospital