Dona di SLAncio destina 20.000 euro alle famiglie colpite dalla SLA

Aiutare le famiglie colpite dalla SLA che si trovano in questo difficile momento storico ad affrontare il caro bollette di luce e gas. I principi ispiratori, e lo scopo fondante di ‘Dona di SLAncio’, si sono concretizzati ancora una volta in occasione della giornata nazionale della SLA. Paolo Delporto, insieme al fratello Pietro e all’amico e compagno di avventura, l’atleta paralimpico Andrea Devicenzi, ha consegnato alla presidente della sezione di Parma di Aisla, Lina Fochi, 20 mila euro.

La cifra è stata raggiunta grazie alla generosità degli amici Paolo Alinovi e Daniele Ragone, che hanno scelto come regalo per i loro compleanni una raccolta fondi per sostenere ‘Dona di SLAncio’. “Per la giornata nazionale della SLA non posso fare altro che portare il mio pensiero a cosa viviamo noi colpiti da una malattia per la quale non c’è prevenzione, non c’è vaccino, non c’è cura e non c’è guarigione, c’è solo da lottare ogni giorno” ha detto Paolo Delporto, che prosegue: “Siamo eroi chiamati a combattere una guerra con la sola forza dell’amore che dobbiamo ricercare, aprendoci senza timore, chiedendo aiuto agli altri. Proprio come siamo in AISLA: persone che aiutano persone”.

‘Dona di SLAncio’ non si ferma, ci sono già in cantiere tanti progetti, e ha bisogno del sostegno di tutti per portare avanti i suoi progetti e continuare a sostenere nel tempo un contributo stabile alle famiglie che si trovano ad affrontare il difficile percorso della SLA: chi volesse, può continuare a donare: con un bonifico ad AISLA Onlus – Sezione Parma, Crédit Agricole, IBAN IT54Q0623012704000036747886. DONA DI SLANCIO AISLA ONLUS – SEZIONE PARMA Crédit Agricole, IBAN IT54Q0623012704000036747886 info@donadislancio.it www.donadislancio.it 

lombatti_mar24