Emozione e solidarietà nel terzo speciale BorgoSound pro Ucraina

confartigianatomaggio
Contabile_giugno24

È stato un successo la terza manifestazione “Speciale BorgoSound pro Ucraina”, organizzata dall’associazione I Nostri Borghi, sabato scorso, in piazzale San Giovanni Paolo II (via Verdi) a Parma.

Numeroso e partecipe il pubblico presente nel piazzale che in estate ha ospitato alcune date del concorso musicale BorgoSound Festival dedicato ai gruppi emergenti, questa volta in versione speciale per solidarietà con il popolo ucraino, stremato per il protrarsi del conflitto.

Intenso il programma, che ha visto l’alternanza di artisti ucraini e italiani. Dopo i saluti e i ringraziamenti introduttivi di Fabrizio Pallini, presidente de I Nostri Borghi, il coro “Perline ucraine”, diretto da Maria Cholovska, ha aperto la manifestazione con due inni, seguito dall’intervento del giornalista e scrittore Luigi Alfieri, che ha sottolineato lo scopo benefico della manifestazione, volta ad aiutare l’acquisto di una nuova ambulanza nell’ambito della tredicesima Missione Valentina, da lui ideata insieme ad Andrea Pelosi.

Il programma è proseguito con il canto della piccola Valeria, bimba che ha strappato caldi appalusi per bravura e simpatia e con l’esibizione dell’Ensemble Bel Canto, composto da due professioniste ucraine già note al pubblico di BorgoSound.

Il giovanissimo sassofonista Lev e il violinista Danil hanno regalato due gradevoli intermezzi solisti, quindi Alfonso Oliver, noto cantautore italiano accompagnato dalla moglie ucraina Lidia Ihnatenko, hanno presentato canzoni in lingua italiana e ucraina: la coppia artistica è attiva dal 2016 e fin dall’inizio della guerra tengono concerti di beneficenza in tutta Italia raccogliendo aiuti.

Dopo la cantante Michela Torres, con un brano di sua composizione in lingua inglese, l’evento si è concluso con l’energia degli Elvis B. Goode, tribute band di Elvis Presley.

Fra un musicista e l’altro non è mancato l’intervento di padre Andrea, della chiesa greco cattolica di rito bizantino, che ha ringraziato per l’aiuto e la preghiera.

La solidarietà ha fatto il bis con la cena a base di specialità ucraine in strada XX Settembre, con il prezioso supporto del ristorante Il Pianetino, che ha richiamato oltre cento commensali.

Il presidente Fabrizio Pallini ha espresso grande soddisfazione per la riuscita dell’evento e per le grandi emozioni che hanno saputo suscitare tutti gli artisti presenti a sostegno della martoriata Ucraina.

“È stato molto impegnativo per noi  – ha dichiarato – ma ne è valsa veramente la pena per un popolo che sta soffrendo terribilmente”.

In totale sono stati raccolti 3.000 euro, che andranno appunto alla Missione Valentina.

Ancora una volta la manifestazione ha dimostrato l’unità e la forza ma anche la grande sofferenza del popolo ucraino ospitato nella nostra città, in un pomeriggio di partecipazione e aggregazione in cui il pubblico ha dimostrato vicinanza e sostegno, mettendo in evidenza ancora una volta il generoso e grande “cor pramzan”. Con l’augurio di ritrovarsi in futuro per festeggiare la fine della guerra.

SanMartino
kaleidoscopio
lodi_maggio24
Casa Bambini