Estorsione contro un imprenditore parmigiano: bruciato il portone dell’azienda e recapitati proiettili. Due arresti da parte dei carabinieri

steam1121

I Carabinieri di Parma hanno tratto in arresto due persone per estorsione aggravata.

Le indagini coordinate dalla Procura della Repubblica del capoluogo emiliano hanno consentito di ricostruire la grave vicenda estorsiva e di far luce sull’intimidazione subita.

Bruciato il portone della sede dell’azienda, recapitati proiettili all’imprenditore vittima, in corsa per l’aggiudicazione di un cospicuo appalto.