Europee: Pizzarotti presenta la sua candidatura a Milano con Calenda, sarà nella lista “Siamo europei”

lodi_maggio24
kaleidoscopio
SanMartino
Casa Bambini

Siamo Europei è il nome della lista presentata ieri a Milano, alla presenza di Federico Pizzarotti, di Carlo Calenda e di tutti gli altri candidati alle prossime elezioni europee dell’8 e 9 giugno.

Dopo l’intervento inaugurale del segretario di Azione e una serie di panel tematici, Federico Pizzarotti ha realizzato l’intervento di chiusura, in cui ha parlato dei motivi che lo hanno spinto ad accettare la candidatura nella lista Siamo Europei.

“Sono sempre stato una persona libera. Da sindaco, da outsider, da presidente di un partito – ha spiegato Pizzarotti -. Ora lo sono anche nella scelta di candidarmi al fianco di Azione e di Carlo Calenda nella lista Siamo Europei.
Non ho mai visto prima d’ora persone capaci e competenti come quelle che compongono la nostra lista. Sono onorato di farne parte, candidandomi nella circoscrizione Nord Est”.

“In linea con quanto ripetuto più volte da Carlo Calenda, il mio obiettivo sarà quello di portare al Parlamento europeo la mia esperienza da amministratore di una grande città – ha continuato Pizzarotti -. Per 10 anni ho fatto il sindaco di Parma, mettendo anima e corpo per tutelare i miei cittadini e risolvere i loro problemi. Al contempo non ho mai rinunciato a portare avanti le mie idee e a combattere le mie battaglie, con la consapevolezza che il vero cuore pulsante dell’Europa sono le città”.

“L’Unione Europea non può funzionare se non presta attenzione ai problemi del suo territorio; al contempo, le città non possono crescere se non ragionano nella logica della rete, dello scambio reciproco e della valorizzazione delle proprie eccellenze”.

“Voglio portare a Bruxelles le mie competenze e le mie idee di futuro. Per questo, nelle settimane che ci separano dall’appuntamento elettorale dell’8 e 9 giugno, girerò tutto il territorio della circoscrizione Nord Est – non solo l’Emilia, dunque, ma anche la Romagna, il Veneto, il Friuli Venezia Giulia e il Trentino Alto Adige – per ascoltare la voce della gente e farmi portavoce in Europa – ha concluso l’ex sindaco di Parma”.

Casa Bambini
SanMartino
lodi_maggio24
kaleidoscopio