FdI: “L’intesa su 10 anni di pessima amministrazione di Pizzarotti azzera la residua credibilità del Pd”

steam1121
Priamo Bocchi

La definitiva intesa raggiunta tra Effetto Parma e il PD in vista delle prossime amministrative può non sorprendere ma di certo avvilisce chi conserva una concezione della politica alta e orientata dalla coerenza.

Con questa operazione, annunciata alla presenza del capo di gabinetto del governatore Bonacini, artefice e sponsor dell’alleanza, cadono la foglia di fico del finto civismo pizzarottiano e insieme la residua credibilità del Partito Democratico locale, ancora una volta chino ai dettami di matrigna Bologna. (leggi anche la nota della Lega)

L’alleanza tra Effetto Parma, artefice di 10 anni di pessima amministrazione della città, e il PD, per altrettanti anni all’opposizione, non risponde ad altre logiche che non siano quelle di potere.

 

Pd ed Effetto Parma presentano la loro intesa: “C’è un reciproco riconoscimento”. Il testo completo

 

Di fronte al fallimento ogni giorno più evidente di Pizzarotti e alla mancanza di idee, proposte e contenuti del PD, viene oggi presentato ai parmigiani un connubio figlio del solito anatema tutto ideologico, una sorta di cordone sanitario a protezione delle ambizioni della destra. Basta agitare, insomma, lo spauracchio di una vittoria del centrodestra che anche Parma diventa improvvisamente “una delle città più virtuose d’Italia” (col sindaco però agli ultimi posti nella classifica di gradimento dei cittadini).

Fratelli d’Italia, da parte sua, sta continuando a lavorare insieme alle forze moderate e del centrodestra per offrire agli elettori contenuti, idee, proposte, progetti e persone che possano avviare il riscatto della città: guardando al futuro e senza farsi distrarre da velleitari ritorni al passato.

Priamo Bocchi
Responsabile provinciale Enti Locali
Fratelli d’Italia