“Fermiamo la Roma”

Lombatti

Le altre notizie pubblicate oggi
(non più in homepage)
___
01/05/2010
h.11.20

Tommaso Ghirardi, ai microfoni di Radio Radio Tv, non dimentica Claudio Ranieri, il tecnico del miracolo salvezza, ma non fa sconti: “In campo non c’è spazio per i buoni sentimenti, il Parma giocherà per vincere contro la Roma”.
Fu proprio Ghirardi a rilanciare il tecnico romano, riproponendolo al calcio italiano. Un’intuizione che fu decisiva per la permanenza in serie A: “Io ho rilanciato le quotazioni del mister e lui mi ha ripagato portando il Parma alla salvezza. Abbiamo fatto una scommessa in due e l’abbiamo vinta entrambi. Sono contento dei risultati che sta conseguendo, è il protagonista di questa grande stagione della Roma: domani, però, saremo avversari e noi daremo il massimo per aggiudicarci i tre punti. Il Parma sta facendo una bella stagione, sarà la nostra penultima gara in casa e dovremo cercare di onorarla per il nostro pubblico e per arrivare a 50 punti. Ci fa bene partire da sfavoriti”.
Sull’arrivo di romansiti a Parma, Ghirardi dice: “Da loro ci aspettiamo un comportamento civile e sportivo. Siamo favorevoli alle trasferte dei tifosi ospiti, a patto che si comportino bene”.
Sulla corsa scudetto, Ghirardi crede che l’Inter sia in vantaggio: “La favorita è l’Inter perché è davanti – dichiara il presidente crociato – ma la Roma se la può ancora giocare. Meriterebbero lo scudetto entrambe, vinca il migliore”. Zaccardo va a Roma sponda giallorossa? “Non si muoverà da Parma, mi spiace”.
Sulla stessa linea l’amministratore delegato Pietro Leonardi che nelle sue dichiarazioni risponde anche al presidente della Lazio Claudio Lotito, che ha voluto spostare l’interesse sulla sfida di Parma (“Tutti parlano di Lazio-Inter, nessuno di Parma-Roma, e questo è vergognoso”): “La partita della settimana e’ Parma-Roma? Secondo me sia Parma-Roma che Lazio-Inter lo sono”. L’Amministratore Delegato Pietro Leonardi smentisce le dichiarazioni comparse su alcuni organi di stampa realative a Rolando Bianchi: “Non ho mai parlato di Rolando Bianchi, semplicemente perchè in questo periodo della stagione non parlo di mercato. Nonostante questo, stimo Bianchi sia come giocatore che come persona.”
Ancora a proposito della gara contro la Roma: “Il risultato non e’ scontato”, afferma Leonardi. “Perche’ non dovremmo metterci il massimo impegno? Se si continua con la cultura del sospetto questo sistema andra’ sempre peggio” sottolinea l’ad crociato. Il Parma ha tanti motivi per fare risultato, primo fra tutti coronare una stagione estremamente positiva”. Leonardi ricorda che “la posizione di classifica vale anche dal punto di vista economico” e che il Parma in casa ha fermato Inter e Milan: “Ora dobbiamo avere l’orgoglio anche per fermare la Roma”. Circa la non contemporaneità delle partite Leonardi dice “che e’ un bene dare piu’ visibilita’ spalmando il campionato su piu’ giornate e in piu’ orari come fanno in altre nazione avendone poi dei profitti”. Semi-silenzio sul mercato: “Bojinov? Ci auguriamo di tenerlo ma con presupposti da Parma. Ci vorra’ tempo l’importante e’ portare a termine la trattativa alle nostre condizioni”.