“Finalmente l’Italia avrà una legge sulla dislessia”

assaggiami
Lombatti

19/05/2009
h.18.10

«Finalmente l’Italia avrà una legge sulla dislessia. Oggi è stato approvato al Senato all’unanimità il disegno di legge sulle difficoltà  specifiche di apprendimento che ora passerà alla Camera per il voto definitivo. Negli ultimi anni avevo sostenuto questo obiettivo e sono lieta che sia stato conseguito».
Lo dichiara la senatrice del Pd Albertina Soliani informando che la Commissione Istruzione del Senato ha licenziato il testo unificato della nuova legge che definisce le norme in materia di difficoltà specifiche di apprendimento riferibili alla dislessia.
«La legge – spiega Soliani – riconosce la dislessia, la disgrafia, la disortografia e la discalculia (DSA) come difficoltà specifiche di apprendimento che si manifestano quando gli alunni hanno capacità cognitive adeguate e non hanno patologie. A questi alunni si deve garantire il diritto all’istruzione, sensibilizzando e preparando insegnanti e genitori, prevedendo la diagnosi fin dalla scuola dell’infanzia, una didattica adeguata, misure per l’attività lavorativa e  sociale».
«Non sono state previste, purtroppo, risorse per sostenere la scuola nell’attuazione di questa iniziativa di legge e tuttavia la sua approvazione segna una svolta culturale nella scuola italiana e nella vita sociale del Paese. D’ora in poi i ragazzi che presentano queste difficoltà e loro famiglie potranno sentirsi accolti e sostenuti nel percorso scolastico senza dover affrontare ulteriori ostacoli».

comunali2022