Fondazione Cariparma, attività artistico-culturali tra Parma e Busseto dal 25 novembre al 3 dicembre

Continuano le attività di valorizzazione del patrimonio artistico-culturale di Fondazione Cariparma presso la sede di Palazzo Bossi Bocchi, con gli appuntamenti della rassegna “èARTE” e al Palazzo Monte di Pietà a Busseto, con “Gli appuntamenti della Biblioteca”.

“Ritratti in dialogo”

Da venerdì 25 a domenica 27 e dal 1 al 3 dicembre, a Palazzo Bossi Bocchi, è in programma “Ritratti in dialogo”, performance teatrale di Carlo Ferrari, che ne firma ideazione e regia, scritta appositamente su alcune opere conservate a Palazzo Bossi Bocchi. In scena Fabrizio Croci, Elisa Cuppini, Adriano Engelbrecht, Carlo Ferrari, Sandra Soncini e Franca Tragni; una produzione Progetti&Teatro in collaborazione con L.O.F.T. In teatro può succedere di tutto, anche che ritratti, dipinti secoli addietro, possano prendere vita e, quasi per incanto, inizino a guardarsi, a dialogare, a raccontarsi, a rispondersi l’uno con l’altro. Vite, amori, gelosie, invidie, potere e gossip di un tempo. Quel tempo, fuori dal tempo che, come per magia, il teatro può fare rivivere.

Martedì 28 novembre alle 17 proseguono “I Martedì dell’Arte” con “Nel segno di Giovannino Guareschi: illustratore satirico e disegni dal 1927 al 1942”, incontro a cura di Antonella Ramazzotti.

Giovannino Guareschi, scrittore, giornalista, vignettista e autore di testi satirici, è uno degli umoristi più completi del Novecento italiano e non solo. Grande innovatore, disegnatore e comunicatore raffinato, attraverso il suo segno, egli ha saputo sperimentare e dare nuovo impulso alle possibilità espressive della grafica umoristica.

Per il ciclo “I giovedì del museo”, il 30 novembre alle ore 16,30 ci sarà la seconda replica della visita guidata presenterà “Froni: ritratti dell’esistenza”, a cura di Isotta Langiu. Luigi Froni, straordinario ritrattista, seppe tradurre la fisionomia e il carattere dei suoi modelli, ridando ad essi autenticità; ne indagò l’anima e ne afferrò i segreti più reconditi. Quella di Froni è dunque scultura esistenziale non priva di esasperazione psicologica, in cui una tensione lacerante fu capace di superare ed annullare il bozzetto per arrivare alla maschera.

Alla visita guidata seguirà una nuova performance “Maschere sonore. Il nuovo volto della musica nel ‘900”, questa volta eseguita dal Quartetto di Saxofoni Boito (Edoardo Filippi – sax soprano, Isabel Suarez – sax contralto, Fabio Casamatti – sax tenore e Giada Bondavalli – sax baritono), allievi del Conservatorio Arrigo Boito su musiche di Eugène Bozza (1905-1991) e Jean Françaix (1912-1997).

 Alla Biblioteca di Busseto, invece, per il ciclo “Bambini e ragazzi in biblioteca”, sabato 25 novembre alle 16.30, Anna Soldi porterà i piccoli dai 18 ai 36 mesi e i loro genitori alla scoperta di “Storie piccine”, mentre venerdì 1° dicembre è atteso l’ultimo appuntamento della rassegna “I venerdì della Biblioteca” con un incontro a cura di Cristiano Dotti: “Nel segno di Esculapio: il medico bussetano Luca Balestra (1788-1875) e il dono della sua biblioteca specialistica”.

Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito.

Per informazioni: www.fondazionecrp.it

cioccolato