Fontevivo: la squadra di Fiazza, un mix di esperienza e innovazione per continuare il cambiamento

“Questi anni di governo di Fontevivo hanno dimostrato che anche un piccolo comune può raggiungere grandi risultati con una squadra di persone preparate e in sintonia con la propria Comunità. La lista che sostiene il nostro progetto rappresenta sia l’esperienza maturata in questi anni, che la necessaria innovazione per realizzare un programma che guarda al futuro di Fontevivo”, dice Tommaso Fiazza, sindaco uscente, presentando i candidati della Lista “Fontevivo Avanti Tutta”, che sostiene la sua candidatura a primo cittadino per i prossimi 5 anni.

Tra i 12 candidati della Lista, c’è una nutrita pattuglia degli uscenti che, forti del lavoro svolto, si ricandidano in questa nuova tornata elettorale a partire dal vicesindaco Matteo Agoletti, 39 anni, imprenditore nel settore turistico, che da assessore al Sociale ha varato provvedimenti importanti come l’asilo nido gratis e il quoziente famigliare, Enrica Cavazzini, 58 anni, impiegata in un’azienda locale, che con le deleghe allo Sport, alla Cultura, all’associazionismo e alla Pubblica Istruzione ha legato il suo nome alla rivoluzione attuata nel campo della gestione degli impianti sportivi, a numerosi progetti educativi come Orchestra Fontevivo e Giocampus, alla valorizzazione del patrimonio artistico e turistico e a tantissimi eventi realizzati in collaborazione con le associazioni del territorio.

Enrico Terenziani, 59 anni, geometra, da assessore ai Lavori Pubblici, Infrastrutture, Urbanistica, Edilizia Privata ha gestito le decine di cantieri avviati e conclusi dall’amministrazione uscente, a partire dalla messa a norma di tutte le scuole del Comune, per arrivare alle tante riqualificazioni attese da decenni di vie e piazze nel capoluogo e nelle frazioni. Capolista sarà anche questa volta Andrea Zorandi: 62 anni, medico che nel mandato appena concluso ha guidato la maggioranza in Consiglio Comunale. Si ricandiderà anche il consigliere comunale di maggioranza Daniele Menta,58 anni, artigiano nel settore caseario, donatore Avis.

Il resto della squadra è costituito da Alessandro Gennari, 55 anni, tecnico manutentore, Graziano Giordani, 63 anni, agente di commercio, donatore Avis e volontario CRI per oltre 20 anni, Federica Guerci, 47 anni, impiegata, volontaria di Protezione Civile ANA, intervenuta in molte situazioni di calamità in tutta Italia, Nicolina Nocera, 42 anni, titolare di un negozio di acconciature e donatrice Avis. Costanza Zecca,50 anni, farmacista. Completano la squadra due giovanissimi Mariavittoria Rusca, 19 anni, studentessa di Lettere moderne, attiva nelle Associazioni locali che ha fatto le prime esperienze politiche come rappresentate d’istituto e Matteo Borrini, 23 anni, studente di Giurisprudenza presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza.

“In questi 5 anni – spiega Fiazza – l’amministrazione ha innescato un profondo cambiamento che ha permesso di recuperare in tanti settori come la Sicurezza, la Scuola, le Opere pubbliche, il sociale, il Turismo il ritardo accumulato nei decenni precedenti. Il cambiamento deve proseguire per rendere Fontevivo, Ponte Taro e tutte le frazioni ancora più belle, sicure e vivibili. I progetti ci sono. L’esperienza, le capacità e la voglia di fare, anche. Il progetto più importante? La nuova sede della Croce Rossa: l’associazionismo è il cuore della Comunità e l’emergenza Covid-19 lo ha dimostrato ancora una volta”.