Francesco Zanaga (Pd): “Lo conferma anche l’Istat: con Renzi è un Paese con il segno +”

comunali2022
Lombatti
Francesco Zanaga

Anche l’ISTAT ci conferma che il vento forte della fiducia nel futuro ha ripreso a soffiare nel nostro Paese, è l’Italia con il segno più, “l’Italia del sorpasso” e non più fanalino di coda. Con lo stesso coraggio e convinzione dobbiamo far soffiare questo vento a Parma e nel nostro territorio. 

Era il 28 marzo del 2013 il Sole 24ore titolava: “Tutte le cifre dell'”Italia bloccata”, dal crollo degli investimenti finanziari ai debiti Pa.”Lo spread a 347 p.b., fuga del risparmio delle famiglie dagli investimenti finanziari; OCSE, ISTAT, Banca d’Italia e Confindustria erano convergenti nel non prevedere una ripresa economica nel 2013 e chiedevano, all’unisono, politiche di stimolo, pagamento dei debiti della P.A., a quel tempo 90mld.

Oggi:-30 settembre 2015: la disoccupazione scende sotto il 12%, per la prima volta dal febbraio 2013-28 ottobre 2015, le proiezioni di crescita del Paese all’1%-Lo spread è saldamente sotto i 100 p.b.- a settembre 2015 la fiducia dei consumatori e delle imprese sale a 112,7 dall’85,2 del marzo 2013. 

Mi piace pensare che eravamo un manipolo di “giovani”, carichi di idee, quando siamo partiti con le proposte della Leopolda; oggi stiamo trasformando quelle idee in realtà. Una realtà che prende forma giorno per giorno, il percorso è tracciato, da qui non si torna indietro. Pensiamo al pacchetto di riforme già avviate, negli ultimi due anni è stato fatto molto di più che negli ultimi venti. E già si può scorgere un Paese che cambia verso: più semplice, più solidale, più efficiente e con meno poltrone. Alcuni punti chiave per chi ha la memoria annebbiata dalla consueta faziosità.                                        

Stop al precariato cronico, indegno di un Paese civile, la mia generazione sa bene che cosa significhi e quanto sia preferibile il contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti al Co Co proTutele anche per gli autonomi, un fondo antipovertà e la soluzione della emergenza esodati, andiamo verso uno stato sociale più giusto!Abbiamo finalmente aperto la via a una vera digitalizzazione, cioè semplificazione della vita dei cittadini e delle imprese (due esempi: dichiarazione dei redditi precompilata, fatturazione elettronica), rottamiamo così il vecchio modello di burocrazia, nelle cui pieghe si sono perse energie e opportunità.

La legge di stabilità coglie nel segno e apre a una nuova stagione. Via Tasi e Imu, sono prorogati i bonus edilizi. Facciamo così ripartire l’edilizia, ferma da dieci anni, un settore strategico, da qui più economia, più lavoro. La legge di stabilità ha una precisa e coerente filosofia: pagare tutti le tasse e pagare il giusto, favorire lavoro e produzione, a questo tendono gli sgravi per i neoassunti e i super ammortamenti per le imprese che investono.

Francesco Zanaga, membro della segreteria provinciale del Partito Democratico

valparmahospital