Fuori Orario: Abba Show

Lombatti

Nei locali a Parma e Reggio Emilia
___
25/05/2012

Venerdì 25 maggio, al circolo Arci Fuori Orario di Taneto di Gattatico (Reggio Emilia), lo spettacolare «Tributo agli Abba» degli Abba Show coincide con la nuova riedizione dell’album «The visitors» (1981), che contiene un brano totalmente inedito della storica band svedese: «From a twinkling star to a passing angel». Il concerto inizia alle ore 22.30, con ingresso riservato ai soci Arci e consumazione obbligatoria a 10 euro.
I veneti Abba Show portano dunque in scena il loro «Tributo agli Abba», pirotecnico omaggio al quartetto svedese che ha spopolato nel mondo dal 1974 al 1982 ed è stato celebrato dal film musical «Mamma mia!» con Meryl Streep. Il loro curriculum è ormai corposo e prestigioso: solo negli ultimi anni hanno suonato in piazza San Marco per la chiusura del Carnevale di Venezia 2009 e nella Notte delle Stelle in occasione del Festival Internazionale del Cinema di Berlino 2011. Numerose anche le partecipazioni in tv e in radio. Nonostante la crescente popolarità, il punto fermo del gruppo rimarrà sempre e comunque quello di partenza: divertire il pubblico attraverso la magia delle musiche degli Abba.
Lo spettacolo degli Abba Show, oltre a essere basato sui brani più famosi della band culto, eseguiti tutti dal vivo, è anche un evento studiato per ricreare l’atmosfera tipica di quegli anni attraverso sonorità, luci, colori, abiti e coreografie. Più di due ore di show senza interruzione, dal folk di «Fernando» alla dance di «Gimme gimme», dal rock di «Waterloo» alla disco di «Dancing queen», dal pop di «Mamma mia» allo stile Broadway di «Thank you for the music». L’idea su cui poggia il progetto è che al pubblico d’oggi non basta più ascoltare un concerto, ma vuole vederlo, viverlo. Insomma, uno show vario che entusiasma e coinvolge giovani e meno giovani.
Gli Abba Show sono nati dall’idea del produttore e chitarrista Alberto Bertapelle di mettere in scena uno spettacolo musicale al fine di coinvolgere il pubblico in un vortice. Per realizzarla ha puntato sulla cantante Deborah Conforti e sul tastierista Simone Gasparotto, quindi sul bassista Andrea Ghion, sul batterista Cristian Colusso e sull’altra cantante Laura Billiato. I risultati sono arrivati dopo tante prove: gli Abba Show sono riusciti infatti a far rivivere i suoni e l’energia della mitica band degli anni ’70 e, contemporaneamente, a offrire uno spettacolo entusiasmante… in sei.

Fuori Orario: Abba Show

Lombatti

Nei locali a Parma e Reggio Emilia
___

28/01/2012

Sono un classico, ma anche una novità. Gli Abba Show, già baciati dal successo negli anni scorsi al circolo Arci Fuori Orario di Taneto di Gattatico (Reggio Emilia), vi fanno ritorno sabato 28 gennaio per la prima volta in questa stagione 2011-2012. Portano in scena il loro «Tributo agli Abba», pirotecnico omaggio alla band svedese che ha spopolato nel mondo dal 1974 al 1982 ed è stata celebrata dal film musical «Mamma mia!» con Meryl Streep. Il concerto inizia alle ore 22.30, con ingresso riservato ai soci Arci e consumazione obbligatoria a 12 euro.
Il curriculum dei veneti Abba Show è ormai corposo e prestigioso. Solo negli ultimi anni il gruppo ha suonato in piazza San Marco per la chiusura del Carnevale di Venezia 2009 e nella Notte delle Stelle in occasione del Festival Internazionale del Cinema di Berlino 2011. Numerose anche le partecipazioni in tv: «Stella Gemella», condotta da Lorella Cuccarini in prima serata su Canale 5, «Nientology» su DeeJay Tv, inoltre Rtsi Svizzera, Canale Italia… Nonostante la crescente popolarità, il punto fermo del gruppo rimarrà sempre e comunque quello di partenza: divertire il pubblico attraverso la magia delle musiche degli Abba.
Lo spettacolo degli Abba Show, oltre a essere basato sui brani più famosi della band culto, eseguiti tutti dal vivo, è anche un evento studiato per ricreare l’atmosfera tipica di quegli anni attraverso sonorità, luci, colori, abiti e coreografie. Più di due ore di show senza interruzione, dal folk di «Fernando» alla dance di «Gimme gimme», dal rock di «Waterloo» alla disco di «Dancing queen», dal pop di «Mamma mia» allo stile Broadway di «Thank you for the music». L’idea su cui poggia il progetto è che al pubblico d’oggi non basta più ascoltare un concerto, ma vuole vederlo, viverlo. Insomma, uno show vario che entusiasma e coinvolge giovani e meno giovani.
Gli Abba Show sono nati dall’idea del produttore e chitarrista Alberto Bertapelle di mettere in scena uno spettacolo musicale al fine di coinvolgere il pubblico in un vortice. Per realizzarla ha puntato sulla cantante Deborah Conforti e sul tastierista Simone Gasparotto, quindi sul bassista Andrea Ghion, sul batterista Cristian Colusso e sull’altra cantante Laura Billiato. I risultati sono arrivati dopo tante prove: gli Abba Show sono riusciti infatti a far rivivere i suoni e l’energia della mitica band degli anni ’70 e, contemporaneamente, a offrire uno spettacolo entusiasmante… in sei.

Fuori Orario: Abba Show

Lombatti

Nei locali a Parma e Reggio Emilia
___
29/10/2010

Un doppio concerto decisamente al femminile fa vibrare venerdì 29 ottobre il circolo Arci Fuori Orario di Taneto di Gattatico (Reggio Emilia): alle ore 21.30, per la rassegna «OutOctoni» (selezione di band emergenti del territorio), le StereoType, cinque ragazze reggiane con un repertorio tutto loro tra dance e rock, e alle 22.30 il «Tributo agli Abba» degli Abba Show, riproposizione filologica di evergreen, coreografie, abiti e luci del leggendario quartetto svedese. L’ingresso è riservato ai soci Arci, con consumazione obbligatoria a 12 euro; alle 20 apertura del circolo, del punto ristoro.
Il «Tributo agli Abba» degli Abba Show è ormai noto a tutti e altrettanto apprezzato. Lo spettacolo, oltre a essere basato sui brani più famosi della band culto, eseguiti tutti dal vivo, è anche un evento studiato per ricreare l’atmosfera tipica degli anni ’70-’80: due ore e mezza senza interruzione, dal folk di «Fernando» alla dance di «Gimme gimme», dal rock di «Waterloo» alla disco di «Dancing queen», dal pop di «Mamma mia» allo stile Broadway di «Thank you for the music». L’idea su cui poggia il progetto è che al pubblico d’oggi non basta più ascoltare un concerto, ma vuole vederlo, viverlo. Insomma, uno show vario che entusiasma e coinvolge giovani e meno giovani. Gli Abba Show sono in sei sul palco: le due cantanti Deborah Conforti e Laura Billiato, il chitarrista e leader Alberto Bertapelle, il tastierista Simone Gasparotto, il bassista Andrea Ghion e il batterista Cristian Colusso.
Le StereoType, provenienti da Reggio per «OutOctoni», sono invece una band tutta femminile che alterna strumenti, canzoni, orecchini e rossetti, in attività dal 2006. La formazione si compone di cinque ragazze «on the road», con storie diverse, caratteri diversi, ma con lo scopo di fare musica come piace a loro: Anna, voce, neo diplomata classicista, che fa trapelare tutto il bello della letteratura nei suoi testi; Susy, chitarra e storia dell’arte, la più esperta della band; Francy, chitarrista «inglese», da scoprire; Giulia, bassista schietta e decisa; Betta, batterista, la roccia del quintetto.
Hanno suonato su palchi reggiani e non solo, in locali come Corallo, Tunnel, Kanaka, Klakson e in moltissime feste della birra, da Villalunga a Rock e Gnock di Guastalla. Le StereoType sono particolarmente amate nel Mantovano. È dall’incontro con Paolo Riva (manager) e Marco Montanari (produttore artistico) che i loro pezzi hanno preso forma e, dopo tanta sala prove, il loro primo lavoro sta finalmente arrivando!

Clicca qui per iscriverti al gruppo dell’Agenda locali di ParmaDaily.it su Facebook per rimanere informato su concerti e disco.
___
Approfondimenti: Le fotogallery di ParmaDaily

 

Fuori Orario: Abba Show

Lombatti

Nei locali a Parma e Reggio Emilia
___
Fuori Orario
Taneto di Gattatico (Reggio Emilia)

___
14/05/2010

Al circolo Arci Fuori Orario di Taneto di Gattatico (Reggio Emilia) venerdì 14 maggio torna il «Tributo agli Abba» dei veneti Abba Show, pirotecnico omaggio alla leggendaria band svedese che ha spopolato in tutto il mondo dal 1974 al 1982 ed è stata celebrata dal film musical «Mamma mia!» con Meryl Streep. Il concerto inizia alle ore 22.30, preceduto alle 21.30 da immagini e video a tema: ingresso riservato ai soci Arci, con consumazione obbligatoria a 10 euro; alle 20 apertura del circolo, del punto ristoro (prenotazioni allo 0522-671970 o 346-6053342) e degli aperitivi gratuiti fino alle 21 in compagnia della band.
Lo spettacolo degli Abba Show, oltre a essere basato sui brani più famosi della band culto, eseguiti tutti dal vivo, è anche un evento studiato per ricreare l’atmosfera tipica di quegli anni attraverso sonorità, luci, colori, abiti e coreografie. Due ore e mezza di show senza interruzione, dal folk di «Fernando» alla dance di «Gimme gimme», dal rock di «Waterloo» alla disco di «Dancing queen», dal pop di «Mamma mia» allo stile Broadway di «Thank you for the music». L’idea su cui poggia il progetto è che al pubblico d’oggi non basta più ascoltare un concerto, ma vuole vederlo, viverlo. Insomma, uno show vario che entusiasma e coinvolge giovani e meno giovani.
La novità è che ogni canzone è come un capitolo a sé stante dello spettacolo, dove trovano posto a turno coreografie delle cantanti e/o dei ballerini, rappresentazioni quasi teatrali, videoproiezioni, cambi d’abito (rigorosamente Abba), effetti speciali. Alcuni brani vengono eseguiti unplugged, con strumenti acustici come la fisarmonica e il mandolino, creando un clima unico. Il supporto tecnico è notevole, visto che vengono impiegati 10 mila watt di impianto audio, 2 americane di luci, teste mobili, laser, videoproiettore, palle a specchi, cannone sparacoriandoli…
Il gruppo Abba Show nasce dall’idea del produttore e chitarrista Alberto Bertapelle di mettere in scena uno spettacolo musicale in cui il pubblico possa sentire un concerto, ma soprattutto essere coinvolto in un vortice. Per realizzarla si rivolge subito alla cantante Deborah Conforti e al tastierista Simone Gasparotto, e quindi al bassista Andrea Ghion, al batterista Cristian Colusso e all’altra cantante Laura Billiato. Il compito si rivela più difficile del previsto, dato che gli Abba hanno sempre avuto un sound creato in studio… Ma i risultati arrivano dopo tante prove: gli Abba Show riescono infatti a far rivivere i suoni e l’energia della leggendaria band degli anni ’70 e, contemporaneamente, a offrire uno spettacolo entusiasmante… in sei.
Come in tutte le serate degli spettacoli, anche in questo venerdì i deejay dettano il ritmo nelle tre aree del Fuori Orario dalle ore 24: Dj Pipitone nell’area spettacoli, Dj Pini nell’area stazione e Dj Celu del Marasma 51 nell’area binari.
___
Approfondimenti:
Interviste a Franco Bassi, gestore del Fuori Orario:
– “
Caro Vignali, chiudere i locali alle 2 è inutile
– “
Fuori Orario: musica, libri e lotta alla mafia

Clicca qui per iscriverti al gruppo dell’Agenda locali di ParmaDaily.it su Facebook per rimanere informato su concerti e disco.
___
Approfondimenti: Le fotogallery di ParmaDaily

Fuori Orario: Abba Show

Lombatti

Nei locali a Parma e Reggio Emilia
___
Fuori Orario
Taneto di Gattatico (Reggio Emilia)

___
26/02/2010

Al circolo Arci Fuori Orario di Taneto di Gattatico (Reggio Emilia) venerdì 26 febbraio torna il «Tributo agli Abba» dei veneti Abba Show, pirotecnico omaggio alla leggendaria band svedese che ha spopolato in tutto il mondo dal 1974 al 1982 ed è stata celebrata dal film musical «Mamma mia!» con Meryl Streep.
Il concerto inizia alle ore 22.30, preceduto alle 21.30 da immagini e video a tema: ingresso riservato ai soci Arci, con consumazione obbligatoria a 10 euro; alle 20 apertura del circolo, del punto ristoro (prenotazioni allo 0522-671970 o 346-6053342) e degli aperitivi gratuiti fino alle 21 in compagnia della band, info www.arcifuori.it.
Lo spettacolo degli Abba Show, oltre a essere basato sui brani più famosi della band culto, eseguiti tutti dal vivo, è anche un evento studiato per ricreare l’atmosfera tipica di quegli anni attraverso sonorità, luci, colori, abiti e coreografie. Due ore e mezza di show senza interruzione, dal folk di «Fernando» alla dance di «Gimme gimme», dal rock di «Waterloo» alla disco di «Dancing queen», dal pop di «Mamma mia» allo stile Broadway di «Thank you for the music». L’idea su cui poggia il progetto è che al pubblico d’oggi non basta più ascoltare un concerto, ma vuole vederlo, viverlo. Insomma, uno show vario che entusiasma e coinvolge giovani e meno giovani.
La novità è che ogni canzone è come un capitolo a sé stante dello spettacolo, dove trovano posto a turno coreografie delle cantanti e/o dei ballerini, rappresentazioni quasi teatrali, videoproiezioni, cambi d’abito (rigorosamente Abba), effetti speciali. Alcuni brani vengono eseguiti unplugged, con strumenti acustici come la fisarmonica e il mandolino, creando un clima unico. Il supporto tecnico è notevole, visto che vengono impiegati 10 mila watt di impianto audio, 2 americane di luci, teste mobili, laser, videoproiettore, palle a specchi, cannone sparacoriandoli…
Il gruppo Abba Show nasce dall’idea del produttore e chitarrista Alberto Bertapelle di mettere in scena uno spettacolo musicale in cui il pubblico possa sentire un concerto, ma soprattutto essere coinvolto in un vortice. Per realizzarla si rivolge subito alla cantante Deborah Conforti e al tastierista Simone Gasparotto, e quindi al bassista Andrea Ghion, al batterista Cristian Colusso e all’altra cantante Laura Billiato. Il compito si rivela più difficile del previsto, dato che gli Abba hanno sempre avuto un sound creato in studio… Ma i risultati arrivano dopo tante prove: gli Abba Show riescono infatti a far rivivere i suoni e l’energia della leggendaria band degli anni ’70 e, contemporaneamente, a offrire uno spettacolo entusiasmante… in sei.
___
Approfondimenti:
Interviste a Franco Bassi, gestore del Fuori Orario:
– “
Caro Vignali, chiudere i locali alle 2 è inutile
– “
Fuori Orario: musica, libri e lotta alla mafia

Clicca qui per iscriverti al gruppo dell’Agenda locali di ParmaDaily.it su Facebook per rimanere informato su concerti e disco.
___
Approfondimenti: Le fotogallery di ParmaDaily

Fuori Orario: Abba Show

Lombatti

Nei locali a Parma e Reggio Emilia
(elenco locali)
___
06/03/2009

Dopo lo strepitoso successo dello scorso 13 dicembre, al circolo Arci Fuori Orario di Taneto di Gattatico (Reggio Emilia) venerdì 6 marzo si può nuovamente gustare il tributo più sorprendente dell’anno: i veneti Abba Show in un pirotecnico omaggio agli Abba, la leggendaria band svedese che ha spopolato in tutto il mondo dal 1974 al 1982 ed è stata celebrata di recente da Meryl Streep nel film musical «Mamma mia!». Il concerto inizia alle ore 22, con ingresso riservato ai soci Arci e consumazione obbligatoria a 10 euro, scontata a 8 euro per chi entra tra le 19, orario di apertura del circolo e dell’aperitivo insieme agli Abba Show, e le 21.15.
Lo spettacolo degli Abba Show, oltre a essere basato sui brani più famosi della band culto, eseguiti tutti dal vivo, è anche un evento studiato per ricreare l’atmosfera tipica di quegli anni attraverso sonorità, luci, colori, abiti e coreografie.
Due ore e mezza di show senza interruzione, dal folk di «Fernando» alla dance di «Gimme gimme», dal rock di «Waterloo» alla disco di «Dancing queen», dal pop di «Mamma mia» allo stile Broadway di «Thank you for the music».
L’idea su cui poggia il progetto è che al pubblico d’oggi non basta più ascoltare un concerto, ma vuole vederlo, viverlo. Insomma, uno show vario che entusiasma e coinvolge giovani e meno giovani.
La novità è che ogni canzone è come un capitolo a sé stante dello spettacolo, dove trovano posto a turno coreografie delle cantanti e/o dei ballerini, rappresentazioni quasi teatrali, videoproiezioni, cambi d’abito (rigorosamente Abba), effetti speciali. Alcuni brani vengono eseguiti unplugged, con strumenti acustici come la fisarmonica e il mandolino, creando un clima unico.
Il supporto tecnico è notevole, visto che vengono impiegati 10 mila watt di impianto audio, 2 americane di luci, teste mobili, laser, videoproiettore, palle a specchi, cannone sparacoriandoli…
Il gruppo Abba Show nasce dall’idea del produttore e chitarrista Alberto Bertapelle di mettere in scena uno spettacolo musicale in cui il pubblico possa sì sentire un concerto, ma anche essere coinvolto in un vortice. Per realizzarla si rivolge subito alla cantante Deborah Conforti e al tastierista Simone Gasparotto, e quindi al bassista Andrea Ghion, al batterista Giovanni Lodde e all’altra cantante Laura Billiato.
Il compito si rivela più difficile del previsto, dato che gli Abba hanno sempre avuto un sound creato in studio… Ma i risultati arrivano dopo tante prove: gli Abba Show riescono infatti a far rivivere i suoni e l’energia della leggendaria band degli anni ’70 e, contemporaneamente, a offrire uno spettacolo entusiasmante… in sei.
Come in tutte le serate dei concerti, anche in questo venerdì i deejay dettano il ritmo nelle tre aree del Fuori Orario dalle ore 24.30: Marco Pipitone nell’area treni, Francesco Pini in arte Franky HP2 nell’area stazione e «L’Angolo del Circolo» nell’area binari, dove ogni venerdì la consolle viene gestita dai circoli Arci giovanili reggiani.
Inoltre, ogni venerdì e sabato prosegue il Discobus, la linea pubblica notturna di autobus che, organizzata dalle Province di Parma e Reggio Emilia, percorre la tratta da Salsomaggiore a Rubiera, con fermata naturalmente anche al Fuori Orario.
Il biglietto, acquistabile a bordo del Discobus a 2,5 euro per sera, viene interamente scontato dal prezzo dell’ingresso al circolo di Taneto. Il tragitto dettagliato di questo bus è indicato su www.arcifuori.it, dove si può scaricare la tabella degli orari.

___
Approfondimenti:
Interviste a Franco Bassi, gestore del Fuori Orario:
– “
Caro Vignali, chiudere i locali alle 2 è inutile
– “
Fuori Orario: musica, libri e lotta alla mafia

Le fotogallery di ParmaDaily