Fuori Orario: Fluido Rosa (Tributo ai Pink Floyd)

confartigianatomaggio
Contabile_giugno24

Nei locali a Parma e Reggio Emilia
___
26/03/2011

FLUIDO ROSA in «Tributo ai Pink Floyd», da Roma con grandi musicisti…
Musicisti professionisti davvero straordinari, i romani Fluido Rosa offrono un concerto che è più di un semplice «Tributo ai Pink Floyd»: è una rappresentazione vera e propria, quasi un’opera pop sinfonica, da vedere sabato 26 marzo al circolo Arci Fuori Orario di Taneto di Gattatico (Reggio Emilia), per la prima volta in questa stagione. Introdotto per almeno un’ora dalla musica di Dj Puccione e dalle slide di Chicca, il concerto inizia alle 22.30, con ingresso riservato ai soci Arci e consumazione obbligatoria a 12 euro.
«Nel mondo della musica classica – ha detto il cantante del gruppo Gabriele Marciano precisando l’importanza del lavoro svolto – le orchestre eseguono la musica di grandi autori del passato più o meno remoto, e sono rarissimi i casi in cui un autore dirige o esegue la propria musica. Nessuno si sognerebbe di chiamare “coverband” queste importanti formazioni, o di negare che il loro lavoro sia vera arte. Nessun giornalista scriverebbe un articolo per stigmatizzare “quelli che fanno le cover di Mozart o di Bach”. O vogliamo implicitamente sostenere che la musica “non colta” valga di meno e dunque non valga la pena d’essere rieseguita e reinterpretata? Sono proprio loro, i cultori del rock, i più spietati classisti nei confronti della musica che amano?».
Parole che fanno riflettere. I Fluido Rosa (ineffabile derivazione da «Pink Floyd») si sono formati nel 1993 e sono oggi riconosciuti come la coverband per eccellenza del mitico gruppo inglese. Le loro interpretazioni coprono con eleganza l’intero arco della produzione dei Pink Floyd, come testimoniato dal loro album «Fluido Rosa – Live», che in nove tracce riunisce «Terminal Frost», «Learning to fly», «Astronomy domine», «Atom earth mother», «Mother», «Time», «The great gig in the sky» e «Money – Us and them», più il brano originale «Avviso di tempesta».
La formazione è composta da 7 elementi: Gabriele Marciano voce e chitarra acustica, Maurizio Perfetto alle chitarre, Danilo Cherni a tastiere e programmazioni, Adriano Lo Giudice al basso, Derek Wilson alla batteria, Roberta Lombardini voce e Cristiana Polegri sax e voce. Ogni componente vanta un curriculum di alta professionalità, con grandi collaborazioni. Ad esempio, Perfetto ha lavorato per Venditti, Zarrillo, Patty Pravo, Fiorello e programmi tv di Paolo Bonolis e Gerry Scotti. Insieme a Cherni e Lo Giudice, ha scritto hit per Venditti quali «21 modi per dirti ti amo», «Benvenuti in Paradiso», «Noi», «Raggio di luna», «Parla come baci», «La coscienza di Zeman» ed «Estate Rubìno». Derek Wilson, scozzese in Italia da tanti anni, ha suonato con Keith Emerson, Vangelis, Zucchero, Venditti, Cocciante, Rino Gaetano, Ron…

Clicca qui per iscriverti al gruppo dell’Agenda locali di ParmaDaily.it su Facebook per rimanere informato su concerti e disco.
___
Approfondimenti: Le fotogallery di ParmaDaily

 

SanMartino
kaleidoscopio
Casa Bambini
lodi_maggio24

Fuori Orario: Fluido Rosa (tributo ai Pink Floyd)

confartigianatomaggio
Contabile_giugno24

Nei locali a Parma e Reggio Emilia
(elenco locali)
___
21/02/2009

I romani Fluido Rosa sono così bravi come musicisti che offrono un concerto che è più di un semplice «Tributo ai Pink Floyd». E’ una rappresentazione vera e propria, quasi un’opera pop sinfonica, da vedere sabato 21 febbraio al circolo Arci Fuori Orario di Taneto di Gattatico (Reggio Emilia) per la prima volta in questa stagione: inizio alle ore 22, ingresso riservato ai soci Arci e consumazione obbligatoria a 10 euro, scontata a 8 euro per chi entra fra le 19 e le 21.15 e può partecipare all’aperitivo con i Fluido Rosa e alla presentazione del libro «Felicività» di Elisa Bertuccioli; alle 20.30 apre il punto di ristoro fisso, prenotazioni allo 0522-671970.
«Nel mondo della musica classica – ha detto il cantante del gruppo Gabriele Marciano precisando l’importanza del lavoro svolto – le orchestre eseguono la musica di grandi autori del passato più o meno remoto, e sono rarissimi i casi in cui un autore dirige o esegue la propria musica. Nessuno si sognerebbe di chiamare “coverband” queste importanti formazioni, o di negare che il loro lavoro sia vera arte.
Nessun giornalista scriverebbe un articolo per stigmatizzare “quelli che fanno le cover di Mozart o di Bach”. O vogliamo implicitamente sostenere che la musica “non colta” valga di meno e dunque non valga la pena d’essere rieseguita e reinterpretata? Sono proprio loro, i cultori del rock, i più spietati classisti nei confronti della musica che amano?».
Parole che fanno riflettere. I Fluido Rosa (ineffabile derivazione da «Pink Floyd») si sono formati nel 1993 e sono oggi riconosciuti come la coverband per eccellenza del mitico gruppo inglese. Le loro interpretazioni coprono con eleganza l’intero arco della produzione dei Pink Floyd, come testimoniato dal loro album «Fluido Rosa – Live», che in nove tracce riunisce «Terminal Frost», «Learning to fly», «Astronomy domine», «Atom earth mother», «Mother», «Time», «The great gig in the sky» e «Money – Us and them», più il brano originale «Avviso di tempesta».
La formazione è composta da 7 elementi: Gabriele Marciano voce e chitarra acustica, Maurizio Perfetto alle chitarre, Danilo Cherni a tastiere e programmazioni, Adriano Lo Giudice al basso, Derek Wilson alla batteria, Roberta Lombardini voce e Cristiana Polegri sax e voce. Ogni componente vanta un curriculum di alta professionalità, con grandi collaborazioni.
Ad esempio, Perfetto ha lavorato per Venditti, Zarrillo, Patty Pravo, Fiorello e programmi tv di Paolo Bonolis e Gerry Scotti. Insieme a Cherni e Lo Giudice, ha scritto hit per Venditti quali «21 modi per dirti ti amo», «Benvenuti in Paradiso», «Noi», «Raggio di luna», «Parla come baci», «La coscienza di Zeman» ed «Estate Rubìno».
Derek Wilson, scozzese in Italia da tanti anni, ha suonato con Keith Emerson, Vangelis, Zucchero, Venditti, Cocciante, Rino Gaetano, Ron…
Come in tutte le serate dei concerti, anche in questo sabato i dj set sono protagonisti delle tre aree del Fuori Orario dalle ore 24.30: Robbi nell’area treni, Marco Pipitone nell’area stazione e Tano nell’area binari.

___
Approfondimenti:
Interviste a Franco Bassi, gestore del Fuori Orario:
– “
Caro Vignali, chiudere i locali alle 2 è inutile
– “
Fuori Orario: musica, libri e lotta alla mafia

Le fotogallery di ParmaDaily

SanMartino
lodi_maggio24
Casa Bambini
kaleidoscopio