I Gang e i Musici live al Circolo Arci Colombofili di Parma

proges_4_21

Giovedì 22 luglio alle ore 21:30 al Circolo Arci Colombofili (Strada dei Mercati 15/d – Parma) un grande concerto con “Quelli che non”: Flaco Biondini, Ellade Bandini, Antonio Marangolo e Enzo Frassi de I MUSICI di FRANCESCO GUCCINI. I musicisti storici del Maestrone modenese che si propongono di dare continuità a un patrimonio artistico e poetico immenso.

Mentre venerdì 23 luglio alle ore 22:00 saliranno sul palco i “GANG”. Una serata per ascoltare i loro grandi successi insieme al loro nuovo disco “Ritorno al fuoco“, un nuovo capitolo, una nuova avventura!

“Quelli che non” de I MUSICI:
Le chitarre e la voce di Juan Carlos “Flaco“ Biondini, il sax di Antonio Marangolo, il basso di Enzo Frassi e la batteria di Ellade Bandini riempiranno due ore di spettacolo dal vivo, ripercorrendo i più grandi successi del poeta da Il vecchio e il bambino a La locomotiva; da Autogrill a L‘ Avvelenata, da Auschwitz a Dio è morto, fino ad arrivare a Noi non ci saremo, Canzone per un‘ amica, Vedi cara, Cyrano, Incontro…
I “Musici” sono presenti nell’album NOTE DI VIAGGIO ( capitolo 2 ) sottotitolo ‘non vi succederà niente’, il secondo volume della raccolta delle più belle canzoni di Francesco Guccini, prodotte e arrangiate da Mauro Pagani e interpretate dalle grandi voci della musica italiana. “Migranti”, è il brano inedito realizzato e cantato insieme a Francesco Guccini e Flaco Biondini.

GANG:
La rock band marchigiana nata e capitanata dai fratelli Marino e Sandro Severini, sono da 30 anni i portabandiera più coerenti e credibili di un rock sanguigno e soprattutto militante.
Chitarre e batteria al servizio di un messaggio politico-culturale da sempre ben chiaro e definito che prendendo spunto dalle sonorità punk dei Clash di Joe Strummer li ha resi testimoni e cantori di una realtà per molti versi simile alla Londra cantata dal celebre gruppo punk-rock. Ideali e capacità cantautorali che nel filo conduttore di una decina di album sempre fedeli ad una linea di pensiero solidale ed attenta agli oppressi ed alle ingiustizie sociali, rendono la band di Filottrano un punto di riferimento più unico che raro nel panorama musicale italiano.
Coscienza e memoria, radici ed ali, terra e fuoco, lotta e speranza, ecco gli ingredienti che da sempre costituiscono la ricetta dei Gang, che hanno dimostrato di poter passare con disinvoltura dal linguaggio crudo e immediato del punk a quello più complesso e ricercato della canzone d’autore, senza dimenticare l’immenso potenziale della tradizione popolare più genuina.
Un tesoro inestimabile, che si inserisce a pieno titolo nei capisaldi musicali e culturali d’Italia.
Col loro nuovo album “Ritorno al fuoco”, un altro “Viaggio” cantato con canzoni per tornare a riaccendere quel Fuoco attorno al quale ri-trovarci. Quel Fuoco che ci da riparo dal buio dei tempi e dal Grande freddo in questa notte che sembra infinita. E accanto al Fuoco ritrovato, poter chiudere il cerchio e riscoprirsi e riscoprire quel “il sogno di una cosa” che è l’Umanità.

Le serate fanno parte degli eventi “G8/ VENT’ANNI DOPO, ANCORA IN CAMMINO: LE GIORNATE DI GENOVA” organizzati dal 21 al 23 luglio da Arci Parma e dai Circolo Arci Colombofili e Post con il contributo di Fondazione Cariparma.
Nel rispetto delle attuali normative contro la diffusione del Covid-19, l’ingresso sarà con posti a sedere limitati.

► Ingresso riservato soci Arci
► Per prenotazioni e informazioni: ARCI PARMA 0521/706214 info@arciparma.it