“I like Parma. Un patrimonio da vivere”: sabato 2 e domenica 3 marzo l’XI edizione

Sabato 2 e domenica 3 marzo 2024, in occasione dell’iniziativa ministeriale Domenica al museo, l’Assessorato alla Cultura del Comune di Parma, in collaborazione con il Complesso Monumentale della Pilotta e grazie all’adesione delle principali istituzioni e realtà culturali della città, organizza l’undicesima edizione di “I like Parma. Un patrimonio da vivere”: un viaggio tra storia, arte e letteratura alla scoperta delle bellezze artistiche e architettoniche della città con visite speciali, aperture straordinarie gratuite, percorsi inediti attraverso pagine e curiosità che raccontano Parma e i suoi personaggi, arricchito da numerose mostre e musei visitabili con ingresso speciale.

L’iniziativa è stata presentata questa mattina, nel corso di una conferenza stampa, dal Vicesindaco, Lorenzo Lavagetto, con delega alla cultura e turismo, alla presenza di numerose realtà culturali che hanno aderito alla manifestazione.

“In questa edizione si metteranno in luce, facendole dialogare, due idee centrali: l’opera letteraria – creata da autori parmigiani oppure dedicata a descrivere o narrare la nostra città – e il territorio stesso, con le circostanze storiche e ambientali dentro le quali l’attività creativa si è sviluppata. Una proposta straordinaria e coinvolgente, nel segno della cultura, con tante iniziative prestigiose a beneficio di visitatori e turisti. Ringrazio tutti i soggetti che, a vario titolo, hanno reso possibile l’iniziativa, in particolare l’assessorato alla cultura per l’impegno profuso”, ha rimarcato l’Assessore alla Cultura, Lorenzo Lavagetto.

ASPETTANDO I LIKE PARMA – Ad aprire il ricco programma di I like Parma sarà, giovedì 29 febbraio alle ore 17.30 al Palazzo del Governatore, la conferenza “Parma, città d’oro letteraria”: un viaggio in cui lo scrittore Guido Conti condurrà il pubblico alla scoperta di Parma, una capitale della letteratura e della poesia, con un racconto sorprendente che da Fra’ Salimbene arriverà fino ai giorni nostri con l’Officina Parmigiana 2.0. 

PAGINE DI PARMA – Nei luoghi eccezionalmente aperti nel weekend saranno proposte ai visitatori letture di brani dedicati alla città e ad alcuni dei personaggi che ne hanno fatto la storia, tratti dagli scritti di autori parmigiani o che alla città, e ai suoi protagonisti, hanno dedicato le loro pagine.

In particolare nella Chiesa e Convento della Santissima Annunziata, gioiello del Quartiere Oltretorrente, sarà offerto un percorso guidato al complesso che, attraversando la chiesa e passando per il maestoso chiostro dedicato a Padre Lino Maupas, terminerà nell’antica biblioteca dove si potrà ascoltare la suggestiva poesia Inno a Parma del poeta Renzo Pezzani; al Convitto nazionale Maria Luigia, il pubblico sarà condotto in una speciale visita che a partire dal giardino proseguirà all’interno dell’edificio per poi giungere all’affascinante teatro con l’elegante decorazione della volta e infine alla Sala dei Giganti, magistralmente affrescata, dove saranno proposti alcuni frammenti della corrispondenza fra Cesare Zavattini e Giovannino Guareschi, figure accomunate da un umorismo non comune, legate da un profondo rapporto di amicizia e professionale, fin dai tempi in cui frequentavano il Convitto – l’uno come istitutore e poi supplente l’altro come allievo; a Palazzo Ducale, sede dell’Arma dei Carabinieri, grazie ad un percorso di lettura delle opere pittoriche e poetiche, in un gioco di rimandi artistici e storico–letterari, un’attenzione particolare sarà dedicata al poeta Matteo Maria Boiardo i cui versi dell’Orlando Innamorato ispirarono il pittore parmigiano Jacopo Zanguidi, detto il Bertoja, negli splendidi affreschi della Sala del Bacio; alla sede della Fondazione Bertolucci, ospitata nelle sale dell’ex Palazzo della Provincia, non poteva mancare un focus su Attilio Bertolucci, uno dei maggiori poeti italiani del Novecento di cui saranno riproposti alcuni passi del romanzo in versi La camera da letto, per l’occasione sarà inoltre visitabile l’archivio di Bernardo Bertolucci.

Tra i tanti personaggi rievocati troverà spazio anche la figura di Asdente, presso la storica sede della Corale Verdi nella via a lui intitolata, maestro calzolaio e celebre indovino parmigiano vissuto nel XIII secolo, ricordato sia da Dante Alighieri, che lo colloca nel XX canto dell’Inferno, sia da Fra’ Salimbene de Adam che, conosciutolo personalmente, lo cita nella sua Cronica con stima e devozione. Tra le importanti figura del panorama letterario del Novecento parmigiano verrà ricordato lo scrittore Bruno Barilli che il pubblico potrà riscoprire al Torrione Visconteo, luogo a lui caro vicino alla casa del padre Cecrope, attraverso la lettura di alcuni brani tratti da Il paese del melodramma e I capricci del vegliardo dedicati alla nostra città e ai suoi personaggi e luoghi emblematici.

Infine, per la prima volta, l’Archivio Storico Comunale aprirà le porte alla città con visite guidate, accompagnate da brevi letture, alla scoperta del patrimonio archivistico, storico e culturale lì custodito.

Sarà esposta una selezione di documenti che hanno contribuito a scrivere la storia della nostra comunità: dalla cartografia storica ai cimeli risorgimentali, dai campioni di pesi e misure alle medaglie commemorative, dalle fotografie della Parma di un tempo alle poesie in dialetto scritte da Alfredo Zerbini.

I visitatori che riusciranno a percorrere almeno quattro tappe dei luoghi “Pagine di Parma” collezionando gli sticker, avranno in omaggio un premio a scelta tra gadget, libri sulla storia e sui personaggi di Parma e volumi d’arte.

 

† Qualche giorno fa mi è apparso un angelo. Si chiama Giulia (di Andrea Marsiletti)

 

ALTRE PAGINE DI PARMA – Tanti altri saranno gli appuntamenti e i percorsi inediti in programma che avranno come filo conduttore l’opera letteraria e le sue contaminazioni con ambiti differenti come l’arte, la musica, la storia, la pittura e la botanica. Racconti e curiosità, visite guidate e laboratori per bambini in luoghi affascinanti e strettamente legati alla storia di Parma.

Tra questi il Complesso Monumentale della Pilotta proporrà un suggestivo percorso guidato attraverso le proprie collezioni con una selezione di dipinti e manufatti artistici ispirati a temi tratti dalla mitologia classica, dalla storia antica e dalla letteratura. Nella giornata di domenica, invece, il Complesso aderisce all’iniziativa ministeriale #domenicalmuseo offrendo l’ingresso gratuito alle proprie ricche collezioni e spazi museali: dalla Galleria Nazionale al Teatro Farnese, dal Museo Bodoni alla Galleria Petitot della Biblioteca Palatina, senza dimenticare il Museo Archeologico.

La Fabbriceria della Cattedrale di Parma offrirà al pubblico una visita-conferenza, curata dal responsabile del Progetto culturale diocesano Don Lorenzo Montenz, dedicata ai monumenti della Piazza Duomo e alle istituzioni diocesane attraverso le testimonianze archivistiche ed epigrafiche di Duomo e Battistero.

La letteratura e la cura degli altri sono le due anime delle proposte di CSV Emilia, in rete con tante associazioni. All’interno di luoghi storici e di grande valore simbolico per la nostra comunità, come la Biblioteca Civica dell’Ospedale Vecchio e l’Antica Farmacia San Filippo Neri, il pubblico sarà trasportato in epoche e luoghi diversi per conoscere saperi e buone pratiche di solidarietà.

Al Museo Glauco Lombardi non poteva mancare un appuntamento dedicato alla figura di Maria Luigia attraverso una visita al museo e alla mostra temporanea Maria Luigia d’Asburgo e il Casino dei Boschi di Sala per conoscere la figura della Duchessa attraverso i suoi scritti, con particolare riferimento al rapporto privilegiato che la unì alla residenza di Sala. 

La Casa della Musica arricchirà il programma con una visita guidata dedicata alla commedia dialettale parmigiana attraverso i documenti dell’Archivio Storico del Teatro Regio, mentre a Palazzo del Governatore due saranno le occasioni per scoprire l’esposizione “Impronte. Noi e le piante” insieme al curatore Renato Bruni: una visita guidata e un incontro di approfondimento sulla genesi e i contenuti della mostra che, nella sera di sabato, sarà eccezionalmente aperta fino alle ore 22.

AROUND I LIKE PARMA – Per tutto il weekend di I Like Parma tanti musei realtà culturali apriranno le porte al pubblico con le proprie collezioni ed esposizioni temporanee, visitabili gratuitamente o con uno speciale biglietto ridotto e alcuni con percorsi guidati. Tra le mostre anche due novità: a Palazzo Bossi Bocchi Sguardi sul femminile con l’esposizione del capolavoro seicentesco di Elisabetta Sirani Porzia si ferisce ad una gamba insieme ad opere conservate nelle collezioni d’arte di Fondazione Cariparma, mentre nella Sede di Chiesi Farmaceutici l’esposizione Past, Present, Future. Inoltre alla Serra storica del Giardino Ducale I fiori della mia poesia con le composizioni poetiche di Luciana Monteverdi, all’Ape Parma Museo Amedeo Bocchi. In punta di matita e Viaggi a Oriente. Fotografia, disegno, racconto, alla Casa della Musica Viaggio nella musica di Miecio Horszowski, a Palazzo Pigorini Visioni (im)possibili. Spazio, luce, movimento nelle collezioni CSAC, a Colonne28 la mostra fotografica Atlante sentimentale di Luca Campigotto, all’Abbazia di Valserena Visioni (Im)possibili. Comunicazione, utopia, progetto nelle collezioni CSAC e Walter Albini, a Palazzo Dalla Rosa Prati Van Gogh. Multimedia e la stanza segreta e all’Oratorio San Tiburzio Don Luciano. Prima Regola: Accogliere.

Completano il programma di aperture straordinarie e agevolate il Complesso Museale di Piazza Duomo, la Chiesa di San Francesco del Prato, con visite guidate gratuite e una speciale apertura serale, la Camera di San Paolo, eccezionalmente aperta ad ingresso gratuito, il Teatro Regio e la Galleria delle Fontane, con visite guidate gratuite, la Chiesa della Steccata e il Museo Costantiniano, Palazzo Marchi, la Bottega Barilla e il Museo d’Arte Cinese ed Etnografico con visite guidate tematiche.

SCUOLE – Nella settimana successiva alla manifestazione, dal 4 all’8 marzo, l’Assessorato alla Cultura, in collaborazione con il Settore Servizi Educativi, ha predisposto un calendario rivolto alle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado con 13 proposte pensate per avvicinare bambini e ragazzi al patrimonio letterario e artistico della città, con circa 40 appuntamenti tra laboratori, percorsi e visite guidate, conferenze e incontri organizzati dai Musei Civici e da altre istituzioni e associazioni culturali del territorio.

REALTÀ ADERENTI I Like Parma. Un patrimonio da vivere è organizzato dall’Assessorato alla Cultura e Turismo del Comune di Parma in collaborazione con il Complesso Monumentale della Pilotta, in occasione dell’iniziativa #domenicalmuseo del Ministero della Cultura. 

Si ringraziano per le aperture straordinarie dei luoghi “Pagine di Parma”: l’Arma dei Carabinieri, la Fondazione Bernardo Bertolucci e la Provincia di Parma, l’Archivio Storico Comunale, i Frati Minori del Convento della Santissima Annunziata, il Convitto Nazionale Maria Luigia e l’Associazione Culturale Corale Giuseppe Verdi. 

Si ringrazia CSV Emilia per il prezioso supporto operativo alla realizzazione dell’iniziativa.

Il programma di aperture straordinarie e di eventi è realizzato in collaborazione con: Archeovea Impresa Culturale, ASP Parma, Associazione Ottotipi, Associazione Parma Color Viola, Biblioteche del Comune di Parma, Centro Interculturale di Parma, Chiesi Farmaceutici SpA, Colonne28, Comitato per San Francesco del Prato, CSAC – Centro Studi e Archivio della Comunicazione, Diocesi di Parma, Fabbriceria della Basilica Cattedrale di Parma, Fondazione Cariparma, Fondazione Monteparma, Fondazione Teatro Regio di Parma, Kwa Dunìa – Migrantour, Museo d’Arte Cinese ed etnografico, Museo Glauco Lombardi, Officina Arti Audiovisive, Palazzo dalla Rosa Prati – Navigare Srl, Università di Parma

Si ringraziano: Maria Teresa Alberici, Guido Conti, Carlo Mambriani e Susanna Siviero, i dipendenti comunali volontari nell’ambito del progetto “Hai tempo?”, gli studenti del Centro universitario Teatrale del CAPAS, i Volontari per la Cultura e le Volontarie in Servizio Civile Universale

INFO UTILI. Il programma completo dell’iniziativa è disponibile su

https://flippingbooks.comune.parma.it/libri/I-LIKE-PARMA-PRIMAVERA-2024

Le iniziative sono gratuite salvo dove diversamente indicato. 

Per gli appuntamenti con prenotazione tramite Web App del Comune si informa che le prenotazioni saranno attive al link www.comune.parma.it/prenota a partire da lunedì 26 febbraio, ad eccezione delle visite a Palazzo Ducale e alla mostra “Past, present, future” per cui sarà possibile prenotare da giovedì 22 febbraio.

INFO GENERALI E SUPPORTO ALLE PRENOTAZIONI 

da lunedì 26 febbraio a domenica 3 marzo dalle 10 alle 16 

  1. 0521.218252 

info.cultura@comune.parma.it

INFOPOINT di Spazio A (Via Melloni 1/a): 2 – 3 MARZO 2024 ore 10 – 19 

Visita almeno quattro tappe “Pagine di Parma”, colleziona gli sticker e ritira all’Infopoint un premio a scelta tra volumi d’arte, libri sulla storia di Parma e gadget. 

lombatti_mar24