I Musei del Cibo coinvolti nel progetto dell’UE Evoked

comunali2022
Lombatti

Evoked (European museums for vocational education) è un progetto che punta a promuovere i musei come luogo ideale per la didattica delle scuole professionali.

I Musei del Cibo sono gli unici musei italiani coinvolti nel programma e, attraverso questo bando, l’unicità del circuito trova importante riscontro e riconoscimento in ambito europeo (un secondo partner italiano è AECA, Associazione Emiliano-Romagnola di centri autonomi di formazione professionale).

L’obiettivo principale è quello di ideare e adottare buone pratiche e modalità innovative perché i musei possano essere reali opportunità formative per gli studenti di scuole professionali, in particolare di quelle legate al turismo all’enogastronomia. Settori questi, veri e propri punti di forza, ancora in grande espansione nella nostra regione che, proprio recentemente, è stata nominata dalla prestigiosa rivista “Lonely Planet”, “Best in Europe”, fra le dieci destinazioni europee assolutamente da non perdere. E i motivi dietro alla scelta degli esperti viaggiatori di Lonely Planet riguardano proprio le eccellenze della Food Valley, ma anche i contenitori culturali della regione.

Fanno parte del progetto Erasmus+ che unisce diverse realtà europee: Hungarian Museum of Trade and Tourism, Budapest, (capofila); Hotel and Restaurant Museum, Helsinki; The Maritime and History Museum of the Croatian Littoral, RijeKa; TWAM, Tyne and Wear Archives and Museums, New Castle, UK; AECA, Associazione Emiliano-Romagnola di centri autonomi di formazione professionale; Cyprus Food and Nutrition Museum, Lefkosia, Cypro; Musei del Cibo della provincia di Parma, Parma; Croatian Museum of Tourism, Opatija.

Il programma, che ha una durata di 36 mesi, inizierà il prossimo l’1° settembre 2018 e terminerà il 31 agosto 2021 e prevede incontri (sia di aggiornamento che formativi) fra i partner nelle diverse città in cui hanno sede le realtà. Per quanto riguarda l’aspetto formativo sarà coinvolto un pubblico più ampio come gli insegnanti e le scuole, per esempio.

Nell’ambito di Evoked, nel novembre 2020, anno in cui Parma sarà capitale italiana della Cultura, si terrà un incontro di lavoro dei partner in città e, in concomitanza, i Musei del Cibo organizzeranno un seminario aperto a scuole e insegnanti sull’utilizzo dei musei come risorsa didattica.

A sostenere l’iniziativa dell’Unione Europea e la candidatura dei Musei c’è anche IBC – Istituto dei Beni Culturali della Regione Emilia-Romagna.

valparmahospital