I “peccati di vecchiaia” di Brahms con Giuffredi e Nicoletta alla Casa della Musica

steam1121
Federico Nicoletta

Gli ultimi capolavori per clarinetto e pianoforte scritti da Johannes Brahms sono la prossima proposta d’ascolto dell’originale rassegna “Peccati di vecchiaia”, XIX stagione dei Concerti della Casa della Musica di Parma, organizzata dalla Società dei Concerti di Parma insieme con l’Assessorato alla Cultura del Comune di ParmaCasa della Musica, con la direzione artistica del Maestro Giampaolo Bandini. Appuntamento: lunedì 25 ottobre 2021 alle ore 20.30.

Di scena, due artisti italiani tra i più apprezzati sulla scena internazionale: il clarinettista Corrado Giuffredi e il pianista Federico Nicoletta, che eseguiranno le Sonate op. 120 n. 1 e 2 per clarinetto e pianoforte e i 4 Klavierstücke per pianoforte op. 119. Le due Sonate sono state scritte nel 1894, tre anni prima della morte di Brahms, mentre i Klavierstücke risalgono al 1893: ad accomunarli, sono le atmosfere intimistiche, a tratti malinconiche, e l’amore del compositore per i canti popolari che, magistralmente rielaborati, ne arricchiscono il tessuto musicale.

Corrado Giuffredi è primo clarinetto solista dell’Orchestra della Svizzera Italiana. Con l’Orchestra Filarmonica della Scala ha partecipato a numerosi concerti nei festival internazionali più prestigiosi sotto la direzione di Riccardo Muti e Daniel Baremboim. Nel 2010 si è esibito per la prima volta in Israele su invito del Maestro Giora Feidman al festival “Klezmer in Galilea”. Ha eseguito in prima esecuzione italiana il concerto per clarinetto e orchestra di Krzistof Penderecki. Nel repertorio cameristico vanta importanti collaborazioni con musicisti quali Martha Argerich, Eddie Daniels, Alexander Lonquich, Federico Mondelci, Ricardo Morales, Danilo Rossi, Hansjorg Shellenberger, Rino Vernizzi, Silvia Chiesa, Maurizio Baglini, Giampaolo Bandini, Cesare Chiacchiaretta, Enrico Fagone, Quartetto Savinio e l’Ensemble Strumentale Scaligero. Ha registrato numerose composizioni del repertorio clarinettistico per Emi, Decca, Warner, Brilliant, Arts, Aura, Tactus, Foné e RaiTrade. Recentemente su invito di Cecilia Bartoli ha eseguito le Variazioni di Rossini al Festival di Pentecoste di Salisburgo con i Barocchisti diretti da Diego Fasolis. È docente di clarinetto all’Istituto Musicale Superiore di Modena e ai corsi di perfezionamento di Città di Castello. Suona un clarinetto progettato per lui da Morrie Backun.

Federico Nicoletta si è esibito da solista per il Maggio Musicale Fiorentino, il Teatro alla Scala, la Società dei Concerti di Milano, con l’Orchestra Sinfonica Verdi di Milano e l’Orquesta RTVE-Radio Televisión Española, la Filarmonica Toscanini, l’Orchestra Giovanile Italiana, al Bologna Festival.

Nel 2016 gli sono stati assegnati il secondo premio e il premio della critica al Concorso Pianistico Internazionale “Rina Sala Gallo” di Monza e nel 2018 il Premio Finalista al XIX Concurso Internacional de Piano de Santander “Paloma O’Shea”. Si dedica con grande passione alla musica da camera, collaborando con le prime parti delle orchestre di Teatro alla Scala, Accademia di Santa Cecilia, Rai e Teatro Regio di Torino, Berliner Philharmoniker, London Philharmonic, Opéra de Paris, Philadelphia Orchestra e Metropolitan Opera, per prestigiose società concertistiche e teatri (Festival MiTo, Biennale di Venezia, Accademia di Santa Cecilia, Teatro Comunale di Bologna, Ponchielli di Cremona, Auditorium della RTSI di Lugano, Palazzo del Quirinale, Teatro Bibiena di Mantova, Ravenna Festival, Tokyo Bunka Kaikan). Per la stagione 2019/2020 è stato Artista in residenza per la Società dei Concerti di Milano. È docente di pianoforte nei Conservatori di Adria e Reggio Emilia.

La rassegna concertistica proseguirà l’8 novembre con il Trio Rigamonti e i Trii op. 148 D897 “Notturno” e op. 100 D 929 di Franz Schubert. Nella serata conclusiva, il 15 novembre, la pianista Mariangela Vacatello interpreterà la Sonata n. 3 op. 58 di Fryderyk Chopin, la “Sonata degli insetti” n. 10 op. 70, Vers la flamme op. 72 e le Due danze op.73 di Alexander Scriabin.

La Stagione 2021 della Società dei Concerti di Parma è realizzata grazie al Ministero della Cultura, Regione Emilia RomagnaAssessorato alla Cultura del Comune di Parma – Casa della Musica, con il sostegno di Chiesi Farmaceutici, Sinapsi Group, Fondazione Monte Parma, Oceania Capital.

Biglietti

Biglietto Intero €20;

Ridotto età *€15;

Ridotto Soci**€13;

Studenti*** €7

*Over 60 e Under 30; **Possessori Card Società dei Concerti di Parma;  *** Studenti Liceo Musicale Bertolucci, Università degli Studi di Parma, Conservatorio Arrigo Boito di Parma.

I biglietti ancora disponibili saranno in vendita dalle ore 19.30 la sera degli spettacoli presso la reception della casa della musica., p.le San Francesco, 1 – Parma. 

Per informazioni:

SOCIETÀ DEI CONCERTI DI PARMA

dalle 9 alle 13 dal lunedì al venerdì 
0521-572600 – marketing@societaconcertiparma.com

www.societaconcertiparma.com

Corrado Giuffredi