I Guerrieri della Bellezza a Parma

Carbognani
Lombatti

Dal 1 ottobre alla Galleria delle Colonne di Parma i Guerrieri della Bellezza dell’artista francese Pierre Coulibeuf.
Alla vernice della mostra saranno presenti l’artista e il curatore Lorand Hegyi, direttore del museo francese di arte moderna di Saint-Etienne.
La mostra, inaugurata venerdì 1 ottobre alle 18 alla Galleria delle Colonne presso il Cinema Edison d’essai di Parma, è tratta dal film “Les guerriers de la beauté dell’ artistaPierre Coulibeuf”.
L’esposizione, curata da Lorand Hegyi, è organizzata da Solares Fondazione delle Arti nel quadro del progetto ‘Promenade’, in collaborazione con Culturesfrance e Delegation culturelle-Alliançe française de Bologne. La mostra, a ingresso gratuito, resterà aperta fino al 31 ottobre.
The Warriors of Beauty’ è un’installazione-film composta da due immagini in movimento loop (di 51′ e 2” e di 12”) e da una serie di 8 fotografie.
Una fantasmagoria in forma di labirinto con ingressi multipli dove un`improbabile Arianna in abito da sposa guida e inganna lo spettatore in uno strano mondo segnato da metamorfosi, pulsioni conflittuali, doppi ruoli, parodia, rituale, surreale… Come una ‘mise en abyme’, la seconda immagine in movimento, muta, combina in un`unica azione i concetti di ripetizione, verticalità e metamorfosi che organizzano e animamo la prima. Ne risulta un simulacro: la composizione filmica crea uno spazio fittizio che simula le prospettive multiple generate dall`immaginazione di Jan Fabre.
Pierre Coulibeuf nasce a Elbeuf (Francia). Vive e lavora a Parigi. E’ film-maker e visual artist, a partire dal 1987 realizza opere sperimentali che investono sapientemente i vari ambiti artistici e all’interno delle quali i cambiamenti d’identità, gli sdoppiamenti, le metamorfosi coinvolgono gli universi e gli artisti che ispirano le sue opere (Pierre Klossowski, Michelangelo Pistoletto, Marina Abramovic, Jan Fabre, Meg Stuart). I suoi lavori, realizzati in 16 e 35 mm – tra i quali si menzionano L’Homme noir (1998), Balkan Baroque (1999), Lost Paradise, Les Guerriers de la beauté (2002), Somewhere in between (2004), Amour Neutre (2005) and Pavillon noir (2006) – sono stati presentati in numerosi film festival internazionali e successivamente, sotto forma di installazioni, nei circuiti dell’arte contemporanea.
Le sue opere sono entrate a far parte di importanti collezioni d’arte in Francia e all’estero. Principali esposizioni individuali: 2006 : Deichtorhallen-Haus der Photographie, Hamburg (Germany); Musée-Château d’Annecy (France). 2007 : La Rada-Centre for contemporary art of Locarno (Switzerland). 2008 : Musée des Beaux-Arts, Brest (France); Stary Browar Art Center/Kulczyk Foundation, Poznan (Poland). 2009 : La Casa Encendida, Madrid (Spain); Fundaçào Iberê Camargo, Porto Alegre (Brazil); Musée d’Art Moderne de Saint-Etienne (France). 2010 : Museu Colecçào Berardo, Lisbon (Portugal).
La mostra ‘The Warriors of Beauty’ sarà accompagnata dalla visione di tre film di Pierre Coluibeuf: il 1 ottobre ‘Pavillon Noir’ (24′), l’8 ottobre ‘Magnetic Cinema’ (33′), il 9 ottobre ‘Crossover’ (28′) in occasione delle Giornate del Contemporaneo. Le proiezioni si terranno al Cinema Edison sempre alle ore 21.00