Il 21 giugno appuntamento con La Toscanini e la Festa della Musica

Carbognani
Lombatti

Si rinnova il 21 giugno l’atteso appuntamento con la Festa della Musica: nel giorno del solstizio d’estate, a Parma così in più di 120 nazioni in tutto il mondo, la musica dal vivo sarà protagonista assoluta con una attenzione mirata al rispetto per l’ambiente. La Toscanini accoglierà il pubblico con un programma coinvolgente e trasversale adatto a bambini, famiglie, giovani e adulti.

La Toscanini prende parte all’iniziativa con un’intera giornata di festa e musica dal vivo, promossa attraverso il Comune di Parma dal Ministero della Cultura, SIAE e AIPFM – Associazione italiana per la Promozione della Festa della Musica.

L’edizione 2022, con il tema “Recovery Sound Green Music Economy”, guarda alla ripartenza del settore della musica dal vivo con un’attenzione mirata al rispetto per l’ambiente. Non a caso, per la Festa della Musica 2022 La Toscanini e i suoi complessi musicali, popoleranno e animeranno per l’intera giornata il bellissimo Parco della Musica antistante il Centro di Produzione Musicale “Arturo Toscanini” – CPM, che rappresenta uno dei principali polmoni verdi della città di Parma.

La Festa della Musica rappresenta un momento di forte aggregazione nel tessuto sociale italiano che rafforza i valori di cittadinanza a livello locale, migliorando e favorendo un rapporto positivo fra cittadini, enti e amministrazioni. In tal senso La Toscanini ha pensato a un programma in grado di coinvolgere a vario titolo e in maniera trasversale pubblici e realtà territoriali differenti.

«Al centro dello spirito e delle azioni strategiche de La Toscanini – spiega Alberto Triola, Sovrintendete e Direttore Artistico de La Toscanini vi è il vasto e innovativo programma della Community Music, costruito in sintonia con le linee-guida di sviluppo sostenibile, inclusione e integrazione sociale tracciate dall’Agenda 2030. Il programma intende porre la musica a servizio della comunità e della società, come elemento necessario, primario e qualificante, pienamente accessibile, in grado di generare buone prassi culturali, frutto di un dialogo virtuoso tra territorio e cittadini, pubblico e privato, con finalità indirizzate a favorire il dialogo, l’inclusione e l’integrazione culturale». 

Il programma di intrattenimento inizierà la mattina alle ore 9.45 al CPM con lo spettacolo musicale Concertosa – ispirato all’omonimo libro di Sara Culzoni e Cristina Portolano realizzato da La Toscanini con Edizioni Curci -, reduce dal grande successo ottenuto a marzo nei giorni de La T-Day e Giornate FAI di Primavera.

A seguire, alle ore 11.00 ci sarà l’inaugurazione della Biblioteca di Arturo, la nuova biblioteca musicale per bambini e ragazzi de La Toscanini allestita all’interno del CPM, che aprirà le sue porte al pubblico consentendo la consultazione dei libri sia all’interno della sede, sia in esterno, all’ombra degli alberi del Parco della Musica.

Le attività proseguiranno nel primo pomeriggio. Il parco sarà animato, dalle 15.00 alle 17.00 da letture performative ad alta voce (in collaborazione con la rete del Patto di Parma per la Lettura) e interventi d’improvvisazione musicale dal vivo, con la partecipazione speciale dei giovani musicisti de La Toscanini Next.

Alle ore 17.30 nello spazio esterno del CPM è previsto il concerto del Coro di voci bianche Chorus Cordis diretto da Gabriella Corsaro.

Saranno offerti ai bambini che parteciperanno alle attività succhi di frutta gentilmente donati da Parmalat.

Alle ore 21.00 sotto alle Tettoie Liberty del Parco si terrà il concerto del Quartetto d’archi della Filarmonica Toscanini con Mihaela Costea e Viktoria Borissova – violini, Behrang Rassekhiviola, Pietro Nappi, violoncello e il soprano Hila Baggio. In programma il Quartetto in mi minore n. 1 “Dalla mia vita” di Bedřich Smetana, Yiddish – 5 songs per voce e quartetto d’archi di Leonid Desyatnikov.

L’ingresso è libero con prenotazione obbligatoria fino a esaurimento posti.

Un grazie sentito ai nostri sostenitori: Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo, Regione Emilia-Romagna, Comune di Parma, Provincia di Parma, Fondazione Cariparma, Fondazione Monte Parma.