Il Comune di Parma entra nella rete Labsus della cittadinanza attiva

Sussidiarietà, beni comuni e cittadinanza attiva: sono questi i cardini su cui si fonda la rete Labsus, il Laboratorio per la sussidiarietà, alla quale ha aderito il Comune di Parma, attraverso le numerose attività di amministrazione condivisa promosse con il Regolamento di Cittadinanza Attiva in vigore già da un anno nella nostra città.

“L’adesione del Comune a Labsus – ha introdotto la vicesindaco Nicoletta Paci – è tappa fondamentale di un percorso iniziato dall’Amministrazione un anno fa, con l’approvazione del Regolamento di Cittadinanza Attiva. Far parte della rete del Laboratorio per la sussidiarietà ci permette di entrare in contatto con altre realtà, prendere spunti, incrementare le pratiche e rappresenta un forte incentivo per le attività sul territorio”.

Gregorio Arena, docente dell’Università di Trento e presidente di Labsus, oltre a spiegare la genesi del progetto e della redazione del Regolamento, adottato ad oggi da 100 Comuni e che ben presto lo sarà da ulteriori 80, ha sottolineato l’essenza del principio di sussidiarietà: “la cittadinanza attiva porta a cambiare l’atteggiamento degli abitanti nei confronti dell’Amministrazione, la quale, avendo una visione generale del territorio, è in grado di indirizzare al meglio le energie e l’impegno di coloro che si mettono a disposizione. Si riduce così la distanza tra cittadini e amministratori, per i quali spesso migliora la predisposizione verso il proprio lavoro. Si tratta dunque di un valore aggiunto civico, di uno sviluppo nella rete dei rapporti e di una crescita di senso di appartenenza alla comunità che non ha prezzo, rispetto alla quale l’attività pratica diventa quasi un pretesto”.

A testimonianza delle buone pratiche avviate sul Comune di Parma e della partnership con l’associazione Labsus il presidente Gregorio Arena ha condotto un momento di formazione rivolto ai dirigenti del Comune sui temi della cittadinanza attiva e dell’amministrazione condivisa.

Labsus è un’associazione non profit che nasce con lo scopo di promuovere l’attuazione del principio di sussidiarietà, elaborando idee, raccogliendo esperienze e materiali di ogni genere, segnalando iniziative e cercando di raggiungere il più ampio pubblico possibile. L’associazione è convinta che le persone possano essere portatrici non solo di bisogni, ma anche di capacità, che, se messe a disposizione della comunità, insieme alle amministrazioni pubbliche possano contribuire a risolvere o migliorare problematiche di interesse generale.

La “sussidiarietà responsabile” è il tema sul quale si fonda la rete Labsus e ed il Regolamento di Cittadinanza Attiva del Comune di Parma finalizzato alla promozione dell’impegno civico e della collaborazione tra cittadini e amministrazione per la cura e la rigenerazione dei beni comuni urbani.