Il nuovo anno scolastico si arricchisce con il progetto “Girls Code it Better”

Avviato da pochi giorni, il nuovo anno scolastico a Parma si arricchisce grazie a un progetto sviluppato per avvicinare le alunne alla tecnologia. L’Assessora alle Pari Opportunità, Nicoletta Paci, annuncia, infatti, la collaborazione tra il Comune di Parma e “Girls Code it Better” che coinvolgerà alcuni istituti secondari di primo grado.

Girls Code it Better è il progetto che si rivolge alle studentesse della scuola secondaria di primo e secondo grado e che ha l’obiettivo di ridurre la disparità di genere in ambito STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics). Iniziativa ideata e sviluppata da Officina Futuro Fondazione MAW, offre alle alunne la possibilità di partecipare a laboratori di progettazione, di programmazione informatica e fabbricazione digitale.

A Parma è nata l’iniziativa “Girls Code It Better a Parma: una rete concreta a sostegno dell’educazione, orientamento e pari opportunità”, una rete tra Comune di Parma, scuole, Officina Futuro Fondazione MAW, Camera di Commercio, Gruppo Scuola, grazie al bando della Regione Emilia Romagna “Donne e Lavoro” (in risposta al “Bando per la presentazione di progetti volti a sostenere la presenza paritaria delle donne nella vita economica del territorio, favorendo l’accesso al lavoro, i percorsi di carriera e la promozione di progetti di welfare aziendale finalizzati al work-life balance e al miglioramento della qualità della vita delle persone – annualità 2021/2022”) che ha permesso a 6 scuole parmensi di poter attivare i club di creatività digitale.

Il progetto che sarà presentato alle studentesse e alle loro famiglie durante un evento digitale il prossimo mercoledì 29 settembre alle 18:30, appuntamento al quale prenderà parte anche l’assessora alle Pari Opportunità del Comune di Parma Nicoletta Paci.

“Girls Code it Better è il programma che da oltre sette anni si rivolge a scuole, istituzioni e imprese ed è pensato per avvicinare sempre di più le studentesse agli studi scientifici, agendo così in modo concreto per lo sviluppo del Paese. L’obiettivo è abbattere i pregiudizi e generare nuove opportunità per le imprenditrici di domani – dichiara Nicoletta Paci – Oltre alle sei scuole dove sarà attivato il progetto, abbiamo previsto di realizzare anche due Club Extrascuola nei “Laboratori Aperti” per accogliere le ragazze delle altre scuole secondarie di primo grado e di quelle di secondo grado”.

 

“Ringrazio il Comune di Parma per il sostegno, di cui siamo molto orgogliosi – dichiara Costanza Turrini, ideatrice e project manager del progetto Girls Code it Better – Quello che proponiamo alle studentesse è un percorso di imprenditorialità nel quale sperimentare la creatività e approfondire le conoscenze sviluppando nuove competenze. Si tratta di un progetto testato ormai da diversi anni e che sappiamo funzionare e dare buoni risultati: una ricerca condotta da Michela Carlana (Harvard University e LEAP-Università Bocconi) e Margherita Fort (Università di Bologna) mette in evidenza come partecipare al programma Girls Code it Better aumenti la probabilità di voler diventare una programmatrice di circa 10 punti percentuali rispetto al non vivere questa esperienza. La scelta dei problemi e degli strumenti che assegneremo alle ragazze durante il progetto saranno gli elementi fondamentali per continuare a far fiorire le personalità e le competenze delle studentesse per la costruzione di nuovi percorsi creativi e istruttivi”.

Le scuole secondarie di primo grado che parteciperanno al progetto per l’a.s. 2021/2022 sono:

Istituto Comprensivo Parma Centro

Istituto Comprensivo Albertelli Newton

Istituto Comprensivo Montebello

Istituto Comprensivo Giacomo Ferrari

Istituto Comprensivo Parmigianino

Istituto Comprensivo Borgo Val di taro

A Parma, ci sarà una possibilità in più di partecipare a Girls Code It Better: le ragazze delle scuole secondarie di primo grado non inserite nell’elenco e quelle delle secondarie di secondo grado potranno candidarsi per partecipare ai club che si realizzeranno nel “Laboratori Aperti”.

Per partecipare all’evento on line di presentazione:

29 settembre ore 18:30 – https://www.youtube.com/watch?v=r9-a9zcK-Z0

Per partecipare: fare click sul link nel giorno e ora indicati.

Per intervenire attraverso la chat: accedere a Youtube con un account Google.