“Il Comune contrappone parmigiani e islamici”

Carbognani
Lombatti

29/06/2009
h.10.40

Vorrei dare un’immediata risposta al Sig. Bigliardi (clicca qui per leggere l’intervento) con alcune considerazioni, come mia abitudine:
1. deve aver assunto la genitorialità putativa degli assessori Manfredi e Lasagna poiché non è la prima volta che risponde in loro vece: o forse non hanno abbastanza argomenti tecnici, politici e culturali per rispondere direttamente;
2. evidentemente il Sig. Bigliardi è carente di conoscenze storiche anche recenti che riguardano le rivolte razziali, come si sono manifestate in tutte le parti del mondo e sempre determinate da condizioni d’imposizione, ghettizzazione e contrapposizione etnica, esattamente quello che quest’amministrazione sta facendo con i parmigiani e gli islamici e, la nostra notizia anche con altre associazioni religiose;
3. il patto di cittadinanza rappresenta la codifica delle più scontate ovvietà e banalità: quanto vi è inserito e tanto esaltato da un altrettanta ovvia e banale amministrazione, sono regole e norme già inserite nei nostri Codici di Giurisprudenza, nella nostra Costituzione e nelle Regole del Buon Senso tramandateci dai nostri Padri: se il patto per il signor Bigliardi fa parte della serietà e concretezza delle soluzioni proposte devo ritenere che qualche assessore è paragonabile a quegli studenti fannulloni che copiano sistematicamente i compiti senza capire il significato eppure sbagliano a copiare;
4. quello che viene richiesto a una seria, attuale e concreta amministrazione è studiare regole condivise dalle parti sociali e le associazioni coinvolte, al fine di realizzare una reale integrazione e non la solita vecchia, ritrita e pericolosa imposizione sostenuta da sottintesi o formali ricatti: questa è l’espressione del “Civismo” di cui va orgoglioso il Signor Bigliardi” ?
In conclusione l’ultima parola sull’argomento verrà stabilita al termine delle numerose azioni civili e penali in corso.

Andrea Zorandi
Segretario Cittadino Lega Nord Parma