“Inconcludenti, incompetenti o …?”

Lombatti
valparmahospital

Le altre notizie pubblicate oggi
(non più in homepage)
___
30/05/2010
h.19.00

Ho letto ieri le sconcertanti dichiarazioni rilasciate dall’assessore Manfredi durante una trasmissione televisiva: “stiamo preparando un progetto nuovo, un sistema di trasporto urbano più flessibile e più a misura di Parma di quanto sarebbe risultata la metropolitana……si tratta di una monorotaia su cui far viaggiare piccolissimi vagoni (denominata PRT). Costo 8 milioni al chilometro”.
Come sempre alcuni assessori hanno una elevata capacità di prendere per i fondelli i cittadini e con un’aria così serafica da “riuscire a vendere un frigorifero agli esquimesi”.
Analizziamo quindi subito questa fantasmagorica notizia:
1. senza prendere in considerazione il fatto che progetti di questo tipo sono operativi dal 1975, voglio segnalare che una comparazione di costi di produzione e di gestione-manutenzione tra i vari possibili sistemi di trasporto urbani, compresi i vari sistemi di PRT, è stata pubblicata dall’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada, con il supporto di esperti dell’Università di Modena e Reggio Emilia, già nel 2005: per quali interessi pubblici o privati si sono persi 5 anni rincorrendo la disgraziata idea di una ingestibile metropolitana a Parma?
2. come giustifica l’assessore Manfredi l’aver dilapidato 35 milioni dei nostri Euro senza avere prodotto nulla quando, con la stessa cifra, avremmo potuto avere in funzione già ora nel 2010 un moderno, poco inquinante e a basso costo sistema di trasporto persone?
3. dai dati pubblicati nel 2005 si evince che la media dei costi di produzione di questo tipo di sistema di trasporto oscilla dai 3,4 ai 9 milioni di euro al Km, con una media al di sotto dei 6 milioni di euro, oscillazioni legate anche alla variabile situazione urbanistica e orografica delle città considerata; prendendo per buono il costo medio di 6 milioni di euro, non credo che la sola inflazione giustifichi un costo presunto attuale di 8 milioni di euro che, come sempre in Italia, è poi destinato a lievitare in corso d’opera: ci sono già impegni particolari?
4. come giustifica, ora, il Vice Sindaco Buzzi le sue arroganti affermazioni che la metropolitana l’avrebbero dovuta pagare i cittadini perché era nel programma elettorale, datato 2007: ignoranza, cioè chi non conosce in modo adeguato un fatto o un oggetto, ovvero manca di una conoscenza sufficiente di una o più branche del sapere? Presunzione? Altro?
5. come giustifica l’ex sindaco Ubaldi, attuale Presidente del Consiglio Comunale, le scelte fatte durante il suo mandato, terminato nel 2007, e la continua, proterva e tracotante difesa del progetto della metropolitana con i suoi costi dieci volte superiori, con i disagi per la città infinitamente superiori e con dei costi di manutenzione e gestione insostenibili per una città come Parma? Megalomania? Promesse da mantenere?
Una qualsiasi persona con un minimo di dignità, a fronte di questi fatti inconfutabili, dovrebbe non solo dimettersi ma “sparire” dalla scena politica e amministrativa della città: senza aspettare il 2012.

Andrea Zorandi
Segretario sezione di Parma della Lega Nord

valparmahospital