La consegna della spilla ufficiale del Partito comunista dei Lavoratori della Corea del Nord

confartigianatomaggio

Il momento più solenne della mia missione in Corea del Nord in qualità di capo della delegazione italiana e relatore al “Seminario internazionale sull’ideologia dello Juche e sull’antimperialismo” è stato, senza dubbio, la consegna della spilla ufficiale della Repubblica popolare. (leggi gli altri articoli del reportage in fondo all’articolo)

Sul web sulla Corea del Nord si legge di tutto, ma la cosa che più mi ha impressionato mentre ero a Pyongyang, inspiegambilmente, non si legge da nessuna parte: tutti i nordcoreani (“tutti” nel vero senso della parola) indossano sul cuore una spilla rossa raffigurante i volti del “Grande Leader” Kim Il Sung e del “Grande Dirigente” Kim Jong Il, rispettivamente il nonno e il padre del “Grande Maresciallo” Kim Jong Un attualmente al potere. Esiste una variante con l’immagine del solo Kim Il Sung, poco utilizzata.

La spilla viene consegnata a tutti i cittadini nordcoreani. I pochissimi stranieri che accedono in Corea del Nord non possono acquistarla. La spilla viene donata dal Partito comunista dei Lavoratori di Corea solo agli stranieri benemeriti, quelli che hanno acquisito referenze, titoli o compiuto atti encomiabili nei confronti del Popolo nordcoreano.

Non saprei dire quali siano stati i miei comportamenti così meritori, ma sta di fatto che l’ultima sera della mia permanenza a Pyongyang sono stato convocato al primo piano dell’hotel Koyro e un alto dirigente del Partito mi ha insignito della spilla.

Credo che siamo in pochissimi in Italia a poterci sfregiare di questo riconoscimento.

Alcuni compagni mi dicono che quella consegna è stato il momento più alto della storia della sinistra parmigiana, e forse emiliano romagnola, successivo alla Resistenza antifascista.

Mi piace pensarlo, ma mi pare un po’ eccessivo.

Al più, questo sì, il più prestigioso degli ultimi vent’anni della sinistra parmigiana… visti gli esiti elettorali, direte voi, ci vuole poco…

Andrea Marsiletti

spilla_coreanord

 


REPORTAGE DALLA COREA DEL NORD (05-12 settembre 2016). Di Andrea Marsiletti

1. I giovani cantano il Maresciallo Kim Jong Un. Video

2. Arrivo a Pyongyang… in una suite dell’hotel Koryo

3. La Torre Juche: la torcia dell’ideologia

4. L’arte del socialismo reale nella metropolitana di Pyongyang

5. Un inchino davanti alle statue di Kim Il Sung e Kim Jong Il

6. Pyongyang: palazzi sovietici, pochi negozi, nessun consumismo

7. Visita all’orfanotrofio di Pyongyang

8. I cartelloni politici lungo le strade di Pyongyang che indicano al Popolo la via verso il Socialismo

9. Piazza Kim Il Sung e il monumento al Partito del Lavoro

10. Visita alla Casa natale di Kim Il Sung… e poi tre ore di lezione sull’ideologia dello Juche

11. La consegna della spilla ufficiale del Partito comunista dei Lavoratori della Corea del Nord

Casa Bambini
SanMartino
lodi_maggio24
kaleidoscopio