La Lega sollecita alla Regione servizi postali adeguati a Torrile, Colorno e Sorbolo Mezzani

comunali2022
Lombatti

La Lega sollecita servizi postali adeguati nei comuni di Torrile, Colorno e Sorbolo Mezzani.

“I sindaci dei tre comuni hanno richiesto formalmente alla direzione regionale di Poste italiane soluzioni finalizzate a ridurre le criticità, sollecitando, nello specifico, l’apertura quotidiana di almeno tre sportelli e un’apertura pomeridiana settimanale per gli uffici più grandi del loro territorio”.

Con un’interrogazione il gruppo assembleare della Lega (primo firmatario Fabio Rainieri) vuole sapere dal governo regionale “se ritiene di valutare la stipula di un protocollo con Poste Italiane che preveda l’aumento dei servizi di sportello nelle realtà che soffrono di maggiori disagi e limiti all’indispensabile la diminuzione dei servizi postali sul territorio regionale”.

L’atto è stato sottoscritto anche da Massimiliano Pompignoli, Emiliano Occhi, Gabriele Delmonte, Michele Facci, Stefano Bargi, Maura Catellani, Andrea Liverani e Matteo Rancan.

In particolare, i nove consiglieri vogliono sapere dall’esecutivo “come valuti la richiesta dei sindaci dei comuni parmensi di Torrile, Colorno e Sorbolo Mezzani e se intenda sostenerla”.

Infatti, spiegano i leghisti, “negli uffici postali di questi tre comuni si stanno verificando disagi per lunghe code e assembramenti dovute all’apertura di pochi sportelli durante gli orari di punta e alla mancata previsione di un’apertura pomeridiana”. Per questo, rimarcano Rainieri e colleghi, “i tre sindaci hanno richiesto formalmente alla direzione regionale di Poste italiane soluzioni finalizzate a ridurre le criticità, sollecitando, nello specifico, l’apertura quotidiana di almeno tre sportelli e un’apertura pomeridiana settimanale per gli uffici più grandi del loro territorio”.

Disagi, si legge nell’atto, “che, nonostante l’emergenza per il Covid, si ravviserebbero anche in altre realtà periferiche dell’Emilia-Romagna”.

mariolodi
valparmahospital