La Ministra Lamorgese consegna 5 appartamenti confiscati all’ndrangheta al Comune di Sorbolo per ospitare persone che hanno perduto il lavoro per il Covid

“Sottrarre beni alla criminalità organizzata per rimetterli in un circuito legale, ridandoli alla collettività”.

Questo il valore del progetto “Spazi per ricominciare” che la ministra dell’Interno Luciana Lamorgese ha messo in evidenza questa mattina partecipando questa mattina a Sorbolo, al cerimoniale di consegna di 10 immobili confiscati alla ‘Ndrangheta (5 appartamenti e 5 autorimesse) al Comune di Sorbolo Mezzani che, poi, potrà assegnarli a persone che hanno perso il lavoro a causa della crisi derivante dall’emergenza Covid.

“La mafia – ha detto la ministra – la combattiamo tutti insieme, istituzioni e cittadini”.

Oltre al Presidente della Regione Stefano Bonaccini e al Presidente della Provincia Diego Rossi, erano presenti tanti sindaci tra i quali, naturalmente, Nicola Cesari (sindaco di Sorbolo Mezzani), Alessandro Fadda (sindaco di Torrile) e Daniele Friggeri (sindaco di Montechiarugolo).

 

top50_dic2018