La Polizia Municipale ritrova a Felegara un’auto rubata nel bresciano due mesi fa

Probabilmente non sperava più di rivedere la CHEVROLET Trax che gli era stata rubata due mesi prima. E invece il proprietario del veicolo, un 45enne residente in provincia di Brescia è riuscito a rientrare in possesso della sua auto, che è stata rinvenuta dagli Agenti della Polizia Locale, in un parcheggio della frazione di Felegara.

Il mezzo è stato recuperato dalla Polizia locale grazie alla segnalazione di una cittadina; alcuni giorni fa si è così risolta positivamente, con la riconsegna dell’utilitaria, una vicenda che si è sviluppata tra la provincia di Brescia e Medesano.

La pattuglia intervenuta sul posto ha effettuato le verifiche sulle banche dati ministeriali ed è emerso in effetti che la CHEVROLET, risultava essere stata rubata in comune della provincia di Brescia. Il proprietario aveva presentato denuncia alle forze dell’ordine per il furto.

 

† Dialogo tra Maria Maddalena e Andrea Marsiletti sul lungolago di Tiberiade

 

La Polizia Locale dopo essere risalito al proprietario lo ha contattato e così poco dopo l’uomo ha raggiunto Medesano, dove ha constatato che si trattava proprio del suo mezzo, evidentemente abbandonato in una fase successiva al furto. Il veicolo era in buone condizioni e, nonostante fosse con tutta probabilità fermo da tempo, era perfettamente marciante.

L’uomo ha potuto perciò fare ritorno a casa con la sua auto non prima di ringraziare gli Agenti della Polizia Locale Bassa Val Taro.

“Il Sindaco di Medesano Michele Giovanelli dichiara che questa operazione, si è resa possibile grazie ad un’attenta segnalazione di una nostra cittadina, evidenzia una volta di più quanto può essere importante la collaborazione tra la cittadinanza, gli Agenti di Polizia Locale e le Forze dell’Ordine. Alla base dei risultati c’è sempre un lavoro di squadra, e sul controllo del territorio è fondamentale avere al nostro fianco prima chi il territorio lo vive. Ringrazio il Comandante Giovanni Saviano e i nostri Agenti, che nonostante le difficoltà, garantiscono l’operatività del servizio.”

lombatti_mar24