La donna bionica

08/04/2009
h.15.00

Anni ’80. La donna bionica (The Bionic Woman) è una serie televisiva statunitense (cliica qui per vedere la sigla di apertura) nata come spin-off del telefilm “L’uomo da sei milioni di dollari”.
Il telefilm sbarca in Italia negli anni ‘80 trasmesso per la prima volta sulle reti Fininvest (attuale Mediaset).
Jamie Sommers, la donna bionica, protagonista della serie, è una campionessa di tennis, coinvolta in un incidente durante un lancio in paracadute, che le costa l’uso delle gambe, la perdita di un braccio ed un orecchio. Sulla scia dell’uomo bionico, la solita agenzia governativa la fa diventare la prima donna bionica, agente speciale che nasconde la sua identità sotto le vesti di insegnante. La donna utilizza le proprie facoltà bioniche come agente segreto, e durante le sue missioni riesce a portare a termine il difficile compito assegnatole, usando i suoi particolari poteri senza mai eccedere in prevaricazioni o violenza, ma usando spesso astuzia, sensibilità e cervello per uscire da situazioni pericolose.
Il telefilm si caratterizza per il connubio tra la fantascienza e l’aspetto umano e psicologico dei personaggi che affrontano diverse vicissitudini quotidiane.
Il fatto che poi, oltre ad essere bionica, fosse anche una bella donna diciamo che non guastava!

                                                                                       Andrea Marsiletti