“La questione immorale” a Parma

17/03/2009
h.16.20

Perché la politica vuole controllare la magistratura? Di separazione di carriere, responsabilità civile dei magistrati, blocco delle intercettazioni telefoniche e efficienza della giustizia si parlerà giovedì 19 marzo all’Oratorio Novo della Biblioteca Civica, in vicolo Santa Maria.
L’iniziativa di Associazione Sasso nel torrente conduce a Parma Bruno Tinti, autore del libro “La questione immorale” e docente universitario, già procuratore aggiunto di Torino e collaboratore del Ministero della Giustizia.
Tinti cura il blog “Toghe rotte” (http://togherotte.ilcannocchiale.it/).
Nel volume un’analisi impietosa di strategie e campagne attivate dai politici degli ultimi decenni per esercitare il controllo dei magistrati ed ottenere garanzie di impunità. E una ricetta per rendere più efficiente la giustizia italiana, con possibile effetto immediato.
L’iniziativa è compresa nel Festival dei Diritti Umani, sostenuto da Provincia e Forum Solidarietà.

lombatti_mar24