Langhirano, Museo del Prosciutto di Parma: inaugurazione della mostra sulla norcineria

confartigianatomaggio
Contabile_giugno24
Veduta di Norcia

Tra Roma e Firenze, nei secoli fra il XVI e il XVII, giungevano dall’entroterra appenninico, e in particolare da Norcia, porcari molto abili nel lavorare la carne suina tanto da dare il nome a un’intera confraternita: i Norcini. Categoria molto ampia se si considera che in questo stesso periodo si sviluppò a Norcia una scuola di chirurghi particolarmente apprezzati. 

Fegato etrusco

Un’arte antica quella della norcinera, cosi come è antico l’allevamento e il nome del nostro animale. O meglio, i nomi: maiale, suino, porco, solo per rimanere all’interno del lessico italiano. Tanti modi di chiamare lo stesso animale non sono solo una scelta di registro linguistico o di vocabolario colloquiale o tecnico. 

Alla norcineria e alle sue creazioni, i salumi, è dedicata la mostra organizzata da Melusine associazione culturale, Archeoveaimpresa culturale, Comune di Langhirano e Musei del Cibo

Che sarà inaugurata sabato 2 settembre alle 17, al Museo del Prosciutto di Parma (via Bocchialini, 7 Langhirano).

 

Una raffigurazione del I sec. d.C. di Maia-Cibele proveniente dal territorio parmense

lodi_maggio24
kaleidoscopio
SanMartino
Casa Bambini