L’arredo urbano e il verde pubblico comunali si rinnovano

09/01/2009
h.10.40

Alcuni giorni fa la posa di una nuova panchina davanti alla sede della Famija Pramzana è stato il preambolo di una serie di interventi di ammodernamento e riqualificazione di attrezzature in alcune aree verdi della città. Interventi, per complessivi 60mila euro, tutti suggeriti all’Amministrazione Comunale direttamente dai singoli Quartieri e dai cittadini attraverso il servizio “Comune Amico”.
L’assessore all’Ambiente e Verde pubblico Cristina Sassi ha sottolineato come “la qualità della vita in città è anche legata a quelle piccole cose che possono sembrare meno importanti, come una panchina mancante o un tappeto antitrauma consunto in un gioco bimbi. È importante ricordare il significato partecipativo che sta a monte: erano idee e segnalazioni da parte di cittadini che, per la nostra città, avranno un forte valore sociale, ambientale e anche estetico”.
Saranno installati circa 700 metri quadri di tappeti antitrauma fra via Guttuso, stradello Nattini, via Atleti Azzurri, piazzale Maestri, via Maggiorasca, via Torrente Bratica, via Fratelli Bandiera, via Don Tito a San Pancrazio. A questi si aggiungono 32 nuove panchine (di cui 8 al Parco Martini e 6 in via Bassano del Grappa), 6 tavoli da picnic (3 ciascuno in piazzale Giacopelli e via Torrente Bratica), 3 fontanelle (in via Maggiorasca, Leporati e al parco delle Lavandaie) e 80 metri di staccionata in via Ognibene (Parco Pio Montermini), dove viene montata anche una nuova altalena.