Lavori di ristrutturazione all’eliporto dell’Ospedale Maggiore. Elicottero trasferito all’aeroporto Verdi di Parma

Lombatti
valparmahospital

Sono iniziati i lavori sulla pista di decollo/atterraggio dell’eliporto situato all’interno dell’Ospedale Maggiore di Parma. L’intervento durerà 40 giorni e comporterà il rifacimento della pavimentazione della pista di atterraggio/decollo ma soprattutto ha reso necessario trasferire l’elicottero delle emergenze-urgenze in una sede adeguata che garantisca la continuità del servizio e, allo stesso tempo, risponda ad elevati requisiti di sicurezza.

Il trasferimento è stato possibile grazie alla disponibilità della società che ha in gestione l’aeroporto di Parma “Giuseppe Verdi”, la Sogeap, che in questi mesi si è spesa per rendere possibile l’atterraggio e il decollo dell’elicottero dalla pista del Verdi e dell’Aeroclub Parma “Gasparre Bolla” che ha messo a disposizione l’hangar per dare ospitalità all’Eli Parma soprattutto in orario notturno mentre i Vigili del Fuoco hanno offerto i locali per il personale dell’equipaggio.

“È un piacere e un onore anche per i soci dell’Aero Club di Parma ospitare un servizio così importante per tutto il nostro territorio”, ha dichiarato Mario Cotti presidente dell’Aeroclub Parma.

“E’ stata un’impresa complessa – spiega il direttore Centrale operativa 118 Emilia Ovest-Elisoccorso Adriano Furlan – perché il mondo degli aeroporti e degli elisoccorso hanno regole operative diverse ma abbiamo trovato degli attori assolutamente disponibili e capaci di produrre soluzioni efficaci, come Sogeap, l’Aero Club di Parma, Babcock International che ci fornisce il servizio di elicotteri e Geda consulente aeronautico del servizio di elisoccorso regionale, oltre ai Vigili del Fuoco. Grazie a questo lavoro di squadra siamo riusciti a trovare una valida soluzione per conciliare il rispetto delle regole di safety security degli aeroporti con le necessità operative di tempi stretti che caratterizzano gli elicotteri di soccorso”.

Si unisce ai ringraziamenti espressi dal direttore Centrale operativa 118 anche il direttore generale dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria e commissario straordinario Ausl Massimo Fabi che sottolinea l’impegno profuso, anche in questa occasione dal personale della Centrale operativa e ribadisce come “la riqualificazione della pista dell’eliporto rappresenti un ulteriore tassello nel miglioramento e nello sviluppo di tutta l’area dell’emergenza-urgenza che vede questa Azienda impegnata in prima linea”.

valparmahospital