Lavoro, convegno internazionale a Parma

steam1121

21/01/2009
h.14.10

È “sostenere il lavoro” il tema al centro del convegno internazionale, organizzato dalla Provincia, che si terrà venerdì prossimo, 23 gennaio, a partire dalle 9.30 alla Biblioteca del Monastero di San Giovanni Evangelista (P.le San Giovanni).
Il lavoro è un fattore decisivo per lo sviluppo del territorio e per la qualità della vita. Per questa ragione la Provincia ha investito risorse per creare un sistema di servizi – i Centri per l’Impiego e il Sild – a sostegno dell’occupazione, così come ha attuato politiche mirate a dare risposte efficaci e adeguate ai bisogni espressi da cittadini e imprese.
Oggi, di fronte a uno scenario profondamente mutato, si impone una riflessione. È questo l’obiettivo del convegno, che metterà a confronto esperti come Tito Boeri, Giuliano Cazzola e Tiziano Treu e nel quale saranno presentate anche esperienze estere.
Per quanto riguarda il programma, il convegno sarà aperto da una prima sessione dedicata a “Servizi per il lavoro della Provincia di Parma. I risultati, le valutazioni, la prospettiva nazionale e il confronto internazionale.” A questa prima parte interverranno il dirigente del Servizio Formazione professionale e lavoro Gabriele Marzano su “L’efficacia dei servizi e l’opinione degli utenti”; Tito Conti, president International Academy for Quality, Milwaukee – USA su “La qualità dei servizi nel contesto nazionale”; cui seguirà l’assessore provinciale alla Formazione professionale, Politiche del lavoro, Pari opportunità Manuela Amoretti che illustrerà “Le politiche della Provincia di Parma a sostegno dell’occupazione, tra equità, efficacia e sviluppo”.
Seguirà una tavola rotonda, coordinata dal giornalista Antonio Boschi, sul tema “Sostenere il lavoro: servizi e politiche per l’occupazione tra presente e futuro del Paese”, a cui parteciperanno il presidente della Provincia di Parma Vincenzo Bernazzoli, il docente di economia del lavoro all’Università Bocconi di Milano Tito Boeri, il vicepresidente della Commissione lavoro della Camera dei deputati Giuliano Cazzola e il vicepresidente della Commissione lavoro del Senato Tiziano Treu.
La prima sessione si concluderà con testimonianze di alcune esperienze internazionali: il caso tedesco portato da Katrin Schmidt, Bundesagentur für Arbeit, e il caso britannico da Gary Watson, head of strategic development division Jobcentreplus.
A partire dalle 14.30 si aprirà la seconda sessione del convegno sul tema “I servizi per l’impiego e lo sviluppo locale. Risultati e prospettive”, con un confronto focalizzato sulla provincia di Parma tra il direttore dell’Unione Parmense degli Industriali Cesare Azzali, il segretario generale Cgil di Parma Paolo Bertoletti, il direttore CNA di Parma Domenico Capitelli, il direttore Api di Parma Maurizio Caprari, il sindaco di Fidenza Giuseppe Cerri, il preside della Facoltà di economia dell’Università di Parma Gianpiero Lugli, il presidente Legacoop Parma Giovanni Mora, Rosa Gabriella Orlandi dirigente scolastico ITC Melloni e Stefano Ronchini, presidente dell’Ordine dei consulenti del lavoro.
A chiudere il convegno, intorno alle 15.40, l’intervento della responsabile del Servizio lavoro regione Emilia-Romagna Paola Cicognani su “L’evoluzione delle politiche attive del lavoro: il punto di vista della Regione Emilia Romagna” e quello del presidente della settima commissione Unione Province Italiane Emilia-Romagna Paolo Rebaudengo su “Lo sviluppo delle politiche del lavoro: il punto di vista dell’Unione Province Emilia-Romagna”.