Legambiente, Verdi, WWF, e A.D.A: una manifestazione a Noceto contro il consumo di suolo

L'8 maggio alle ore 17:00 a Noceto presso il cavalcavia di via Gandiolo

proges_4_21

In Italia il consumo di suolo sconsiderato non si arresta e si espande alla velocità di due metri quadrati al secondo. Si continua a costruire anche nelle zone sismiche, a rischio idrogeologico e su terreni irrigui pregiati nonostante la popolazione stia diminuendo.

Tutto questo edificare senza criterio, porta alla distruzione perenne di importanti aree verdi e fertili con conseguenze drammatiche per il pianeta.
Un’ampia campagna del Parmense lungo una decina di kilometri sta per essere cancellata al fine di realizzare una devastante tangenziale a Noceto. Un’opera deleteria dal punto di vista ambientale e costosa, ma che soprattutto esiste già sul rilevato ghiaioso dell’autostrada A15 Parma-mare, come previsto dai progettisti nel 1970 e quindi a consumo zero di suolo.

Legambiente, Verdi, WWF, in collaborazione con Associazione Donne Ambientaliste (A.D.A) ed altri gruppi ambientalisti, il giorno 8 maggio 2021, alle ore 17:00 a Noceto presso il cavalcavia di via Gandiolo, aderiscono ad un sit-in di pacifica protesta, al fine di rimarcare la necessità di salvaguardare sempre la natura e di ricordare l’importanza di edificare secondo progetti scrupolosi ed ecosostenibili.

Gli organizzatori invitano all’evento tutti coloro che vogliono tutelare la natura.

AV