Lo seguono, gli fanno lo sgambetto e gli strappano due catenine: denunciati due tunisini

Casa Bambini
SanMartino
lodi_maggio24
kaleidoscopio

Dopo essere stato rapinato chiede aiuto ai Carabinieri del Gruppo Forestale di Parma, i militari intervengono prontamente fermando i due responsabili.

I Carabinieri della Stazione di Parma Centro, in collaborazione con i Carabinieri Forestale del Gruppo di Parma hanno denunciato alla locale Procura della Repubblica i presunti autori di una rapina avvenuta il pomeriggio del 17 aprile a Parma, nei pressi della Steccata ai danni di un 19enne parmigiano.

Nel pomeriggio il giovane residente a Parma, mentre a piedi stava rincasando, nei pressi della Steccata veniva affiancato da un coetaneo, di origini magrebine che senza un apparente motivo, gli bussava sulla spalla e lo sgambettava ripetutamente. Il 19enne, non faceva nemmeno in tempo a chiedere spiegazioni che il magrebino lo colpiva ripetutamente sul petto con il palmo della mano.

Contestualmente, con una mossa fulminea l’aggressore afferrava le due catenine in oro che portava al collo strappandogliele, fuggendo velocemente nella direzione opposta, seguito da un altro giovane magrebino che era fermo ad alcuni metri di distanza.

Il ragazzo comprensibilmente scioccato dall’accaduto, riprendeva a camminare e senza nemmeno accorgersene si ritrovava in via Melloni, dove notata l’insegna della Caserma del Gruppo Carabinieri Forestale di Parma, chiedeva aiuto, riferendo quanto accadutogli poco prima. La vittima nel narrare verbalmente i fatti, riferiva di avere subito un furto, ma i militari del gruppo intuivano fin da subito che si trattava di rapina, un reato molto più grave. La vittima infine precisava che i due ragazzi erano ancora in zona, in quanto li aveva notati seduti sulle panchine nei pressi della fontana di piazzale della Pace.

A questo punto il personale del “Gruppo Carabinieri Forestale”, presente negli uffici, senza perdere tempo, si dirigeva nel luogo indicato dalla vittima individuando i due presunti responsabili, che alla vista dei militari hanno cercato di allontanarsi in direzione di via Verdi.

Dopo un breve inseguimento i due ragazzi sono stati bloccati dagli operanti che a questo punto richiedevano tramite Centrale Operativa il supporto di altro personale che sopraggiungeva in pochissimi minuti dal vicino Comando Stazione di Parma Centro.

I due 19enni sono stati accompagnati negli uffici della Stazione Carabinieri di strada Garibaldi per l’identificazione e la ricostruzione nei dettagli la dinamica degli eventi.

Al termine dell’attività investigativa, sulla scorta di quanto dichiarato dalla vittima, effettuati i necessari riscontri, i due 19enni tunisini, che al momento sono da ritenersi innocenti fino a sentenza definitiva, sono stati denunciati in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Parma, poiché ritenuti responsabili del reato di rapina in concorso.

kaleidoscopio
Casa Bambini
SanMartino
lodi_maggio24