L’ultimo Consiglio provinciale con Diego Rossi Presidente

Casa Bambini
lodi_maggio24
kaleidoscopio
SanMartino
Diego Rossi

Il Consiglio Provinciale ha approvato col voto contrario del Gruppo Provincia Nuova, una serie di documenti finanziari programmatici: il Documento Unico di Programmazione (DUP) 2022 – 2024, il Bilancio Consolidato del gruppo amministrazione pubblica della Provincia di Parma per l’esercizio 2020, che comprende le società partecipate,  illustrati tutti dal Dirigente del Servizio Finanziario dott. Menozzi.

Infine la Quinta variazione al Bilancio di Previsione 2021 – 2023, illustrata dal Presidente Rossi (LEGGI INTERVISTA), che va ad incrementare gli interventi sulle scuole, tra cui l’Itis Da Vinci di Parma, sulla Reggia di Colorno e sulla manutenzione straordinaria sulle strade, approvata con l’astensione del Gruppo Provincia Nuova.

Approvate con l’astensione del Gruppo Provincia Nuova anche tre delibere tecniche illustrate dal Dirigente del Servizio Affari Generali dott. Giudice: il Programma biennale degli acquisti di beni e servizi 2021/22, le modifiche al Regolamento per l’affidamento degli incarichi legali esterni, decise per rispondere ai nuovi orientamenti generali; approvato invece all’unanimità il Regolamento per l’utilizzo degli impianti di videosorveglianza e/o assimilati, anche questo illustrato dal dott. Giudice.

Unanimità invece per gli “Indirizzi per la valorizzazione strategica del bene e consolidamento assetto patrimoniale dei terreni” del Parco provinciale del Monte Fuso, illustrati dal Dirigente dott. Ruffini e dal Delegato Tassi Carboni, con l’intervento a favore del vice presidente  Garbasi. Si tratta dell’acquisizione a un costo congruo di un’area interclusa, che uniforma l’assetto dei terreni del   recinto faunistico, che é gestito in collaborazione con l’Ente Gestione Parchi e al cui interno si svolgono attività didattiche e turistiche. Inoltre è stata deliberata la ridefinizione del complesso, che da “Parco del Monte Fuso” diventa “Centro faunistico del Monte Fuso.”

La decisione fa seguito ad un accordo con l’Ente Parchi per un programma di valorizzazione triennale dell’area, Approvato con l’astensione del Gruppo Provincia Nuova il prolungamento per altri 6 anni della concessione in uso ad ANPI (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia) della unità immobiliare di Piazzale Barbieri 1, che la utilizza da sempre come sede. La decisione, illustrata dal dirigente dott. Ruffini e caldeggiata dai Delegati Tassi Carboni e Spina, è stata motivata col riconoscimento da parte della Provincia della attività di ANPI a favore della comunità, del patrimonio che custodisce e in particolare delle attività formative rivolte alle scuole superiori, per orientare i giovani all’educazione democratica.

Il Presidente Rossi, che cessa dalla carica il prossimo 4 ottobre, ha rinnovato il ringraziamento ai consiglieri, un saluto e un augurio ai Comuni che vanno al voto.

La seduta si è svolta in modalità mista: presenza in sede e videoconferenza, per assicurare il rispetto dei protocolli di sicurezza in ordine all’emergenza sanitaria da Covid-19.
L’adunanza è registrata sul canale istituzionale youtube della Provincia di Parma, raggiungibile al seguente link https://www.youtube.com/channel/UCryi2ddrmGQjyneG57hRf0g.

kaleidoscopio
Casa Bambini
lodi_maggio24
SanMartino