Madre Anna Maria Adorni, un esempio di amore e servizio

Nel pomeriggio di sabato 18 luglio ci siamo recati presso la Casa Madre delle Ancelle dell’Immacolata, in via Domenico Villa, per rendere omaggio, con una nostra poesia , alla memoria della tanto amata Madre Anna Maria Adorni e per incontrare personalmente le sorelle che portano avanti la missione iniziata dalla grande Anna Maria.

Ad accoglierci c’era la Madre Superiora suor Maria e suor Mariana le quali ci hanno immediatamente manifestato la gioia e il piacere per aver ricevuto i nostri modesti versi dedicati alla fondatrice dell’ordine. Ci hanno raccontato brevemente la vita e le opere di suor Anna Maria e dell’enorme eredità morale che hanno raccolto. L’Ordine con le sue missioni è presente anche in altri paesi tra i quali la Romania e il Kenya e porta avanti la testimonianza di questa donna che pur non essendo di origini parmigiane ha fatto e lasciato grandi cose per la nostra città. Le Ancelle dell’Immacolata da oltre 160 anni sono in cammino con Anna Maria Adorni e per quest’anno avevano organizzato un programma ricco di eventi per festeggiare il decennale della beatificazione della fondatrice dell’Ordine.

A causa dell’emergenza covid 19 molti di questi eventi non si sono potuti tenere ma sicuramente le celebrazioni e la grande mostra sulla vita di Anna Maria Adorni potranno essere recuperate e riproposte in tempi più tranquilli. Ricordare in poche parole una vita così lunga, intensa e ricca di azioni ed emozioni non è facile e pertanto le Ancelle aspettano fedeli ed interessati presso la sede dell’Istituto per mostrare cimeli, foto e libri che parlano dell’Adorni. Dinanzi all’urna che raccoglie le spoglie della beata ci siamo raccolti in preghiera leggendo anche i versi della poesia da noi scritti e dedicati. Ci siamo congedati da suor Maria e suor Mariana con la promessa di rivederci ancora ma soprattutto con la duplice speranza che il 3 ottobre prossimo si possa tenere in Cattedrale l’esecuzione dello Stabat Mater di Rossini e ancor di più che questi festeggiamenti siano ben auguranti affinché presto la nostra Beata sia proclamata Santa.

Raffale Crispo – Elvis Ronzoni


Poesia su Madre Anna Maria Adorni: una grande Beata, una grandissima madre

Rivolgiamo le nostre preghiere alla Beata Anna Maria Adorni
affinché protegga le nostre azioni e i nostri giorni
lei che ha riunito tutti nell’amore e nella concordia
viene ricordata per le sue opere di misericordia.
Ottima madre e moglie esemplare
le sue qualità e le sue virtù erano rare,
per tanti anni al fianco delle persone abbandonate
che lei ha fatto sentire desiderate ed amate;
un grande cuore per tutti i fratelli emarginati
che da lei non sono mai stati dimenticati.
Vicina a donne offese nella dignità umana
per ricondurle ad una vita serena e cristiana
le avvicinava con sincera umiltà
e mostrava loro la sua bontà,
dava loro conforto e speranza
ma le aiutava anche nella sostanza,
consolava le detenute con il suo amore
prospettando loro un futuro tranquillo e migliore,
trasformando il carcere in un convento
affinché la preghiera sostituisse il lamento.
Era chiamata da tutti ” Rosario vivente”
e la sua incrollabile fede era evidente,
accoglieva le tribolazioni come dono
ed era sempre pronta al perdono.
L’amore di Dio era la Sua impronta e questo è ciò che la tradizione ci racconta
perché alle donne e ai poveri dava voce
e aiutava loro a sopportare la croce.
Vinceva le chiusure e l’indifferenza
invogliando tutti a far beneficenza,
aveva un’inesauribile energia
perché la Sua forza gliela dava Maria;
or viene ricordata per tanti eventi miracolosi
e i suoi esempi sono per tutti assai preziosi,
molte ed innumerevoli sono le guarigioni
che si sono verificate grazie alle Sue intercessioni;
ha lasciato ed offerto numerosi segni
che della Sua grandezza sono pregni.
Seguono il Suo esempio le Sorelle in Cristo
che conducono l’Ordine così come Lei aveva previsto;
grazie alla congregazione delle Ancelle dell’Immacolata
la Sua opera continuerà e non sarà mai dimenticata,
la Sua testimonianza ci sprona e ci incanta
e preghiamo affinché diventi presto Santa.

Elvis e Raffaele