Monticelli, molesta la ex compagna e poi aggredisce i carabinieri: 23enne arrestato

Alcuni giorni fa i Carabinieri della Stazione di Monticelli Terme sono intervenuti presso l’abitazione di una donna del posto in quanto l’ex compagno, un ivoriano 23enne, era entrato in casa contro la sua volontà e non voleva andarsene.

La pattuglia, inviata dalla Centrale Operativa di Parma, giunta sul posto ha trovato la donna fuori dall’abitazione, visibilmente spaventata, la quale ha riferito che poco prima il suo ex compagno si era introdotto in casa sua, contro la sua volontà utilizzando le chiavi sottrattele il giorno prima in Parma.

I Carabinieri sono entrati nell’appartamento della donna, dove erano evidenti i segni di danneggiamento compiuti dall’uomo che in quel momento era seduto su di una sedia con una bottiglia di birra in mano.

La donna, con la presenza dei Carabinieri è rientrata in casa dove ha cercato di spiegare in modo più approfondito quello che era successo. L’uomo a quel punto ha cominciato a dare segni di nervosismo tant’è che i Carabinieri lo hanno più volte esortato a calmarsi e ad uscire dall’appartamento.

 

A Gesù piacerebbe l’albero in Piazza Garibaldi, diversamente natalizio (di Andrea Marsiletti)

 

E’ stato a quel punto che l’ivoriano ha dato in escandescenza tentando di colpire ripetutamente i militari che nel frattempo erano riusciti a contenerlo e ad accompagnarlo fuori, interponendosi fra lui e la porta d’ingresso dell’abitazione.

Visto l’atteggiamento ostile e violento del soggetto, è intervenuta a supporto dei Carabinieri anche una seconda pattuglia della Sezione Radiomobile della compagnia di Parma.

Nell’istante in cui l’uomo ha visto sopraggiungere i rinforzi, ha cercato di darsi alla fuga, spintonando i Carabinieri, che nonostante la forte resistenza opposta, sono riusciti a bloccarlo e a farlo entrare nell’autovettura di servizio, dove ha anche danneggiato la cellula contenitiva dell’autoradio con calci e pugni.

L’uomo è stato così condotto presso la Caserma di Monticelli Terme, dove ha continuato imperterrito nel suo comportamento violento, tentando svariate volte di aggredire i militari.

Era ormai notte fonda quanto l’ivoriano è stato dichiarato in stato di arresto perché ritenuto responsabile dei reati di resistenza a P.U. e danneggiamento e su disposizione della A.G. è stato tradotto in carcere a disposizione del magistrato competente.

Comando Provinciale Carabinieri di Parma

cioccolato